Autore:
Andrea Minerva

UNA DOPPIETTA PER IL MONDIALE Non poteva esserci momento migliore per realizzare questo risultato. Era infatti dal Rally d’Argentina del 2015 che il Citroen Total World Rally Team non occupava le prime due posizioni della classifica. Il risultato si è materializzato all’ultimo Rally di Turchia, valido come undicesima prova del Mondiale Wrc. Lo splendido successo di Sébastien Ogier davanti al compagno di squadra Esapekka Lappi, ha sancito infatti non solo l’ottima performance della Citroen C3 Wrc Plus ma anche la terza vittoria del pilota francese e di Citroen Racing in questo campionato. Conti alla mano, i risultati del “Turchia” portano anche a 10 i podi totali fino a qui ottenuti dal Costruttore francese in questo 2019. Grazie a questo rally che ha assunto per loro veri e propri toni trionfali, Sébastien Ogier e julien Ingrassia hanno rilanciato la corsa nella sfida per il Titolo iridato portandosi a 17 punti dalla testa del campionato con ancora tre gare da disputare, e ben 90 punti in totale da assegnare.

LA STRADA VERSO LA VITTORIA In realtà, il Rally di Turchia non era iniziato nel migliore dei modi per Ogier, subito rallentato da una foratura a sei chilometri dal termine della prima prova speciale. Ma questa difficoltà iniziale non ha contaminato il ritmo di gara del sei volte campione del mondo che chiudeva poi la prima tappa a 17 secondi e 7 decimi dal compagno di team Esapekka Lappi, a sua volta autore di una prima giornata di gara a dir poco perfetta. Il momento decisivo del rally ha corrisposto alla prova “Yesilbelde” (33km) disputata nella giornata di sabato. Nei due passaggi previsti per questo tratto cronometrato, Ogier sfruttava al meglio la scelta, a dir poco coraggiosa, di utilizzare per la tappa 3 gomme Michelin a mescola media e 2 a mescola dura; quello che poteva sembrare un azzardo si trasformava poi in una strategia vincente, che consentiva a Ogier di essere per due volte, e con grande margine, il più veloce nella interminabile “Yesilbelde” e di conquistare al termine della tappa la prima posizione, anche se con un margine di soli due decimi di secondo nei confronti di Lappi. Nella giornata conclusiva del Rally di Turchia, Ogier e Lappi hanno poi amministrato al meglio il cospicuo vantaggio nei confronti degli inseguitori, gestendo l’usura delle gomme per poter affrontare con buon ritmo e velocità la Power Stage finale. Anche in questo caso la tattica del Citroen Total World Rally Team ha funzionato al meglio consentendo a Ogier di racimolare altri tre punti nel crono conclusivo del rally. Ora, come sempre, vi proponiamo i commenti dei piloti Sébastien Ogier, Esapekka Lappi, e di Pierre Budar, Direttore di Citroen Racing, raccolti al termine della gara.

Sébastien Ogier, Pilota del Citroën Total WRT

«Avevamo bisogno di questa vittoria per poter tornare a lottare per il campionato, e sono molto felice di offrirla al team. Sapevamo che in un rally così difficile poteva succedere di tutto, ma siamo riusciti ad evitare le insidie con un approccio intelligente. È una bella iniezione di fiducia per tutti in vista della parte finale della stagione! Sappiamo che dobbiamo continuare a lavorare sodo e cominceremo già da domani.»

Esapekka Lappi, Pilota del Citroën Total WRT

«É stata una prova molto impegnativa, che l'anno scorso non era andata bene per me, e quindi sono molto soddisfatto della mia prestazione. Siamo stati protagonisti di due ottime prime giornate, e abbiamo mostrato un ritmo pari a Seb e Julien, cosa per niente banale. Oggi la sfida era arrivare in fondo e aiutarli il più possibile. In questo week-end la nostra C3 WRC è stata perfetta. Non ci ha dato il minimo problema, e questo è uno dei motivi alla base di questo bel risultato.»

Pierre Budar, Direttore di Citroen Racing

Quali sono le impressioni dopo la doppietta del team di questo week-end?

Sono particolarmente orgoglioso di quanto abbiamo fatto durante questo week-end! Farà bene a tutti. Dopo la Germania il team ha dimostrato di avere le risorse, la coesione e la forza di carattere per reagire così. Abbiamo condotto quattro giorni di test costruttivi in Grecia, che ci hanno reso particolarmente ottimisti: e la conferma è arrivata nel week-end. Tutti si sono dati da fare per offrire ai nostri equipaggi una C3 WRC molto affidabile e particolarmente veloce su questo terreno, tra i più difficili della stagione, e sono riusciti nell’intento con grande perizia. Con i cinque migliori tempi realizzati in questo week-end hanno dimostrato di saper dominare la materia. Questa determinazione e questo spirito combattivo ci accompagneranno fino all'ultima speciale del Rally d'Australia.

Come definiresti le prestazioni degli equipaggi?

Perfette! Esapekka e Janne hanno sfruttato molto bene la loro posizione di partenza di venerdì mattina, e hanno adottato un comportamento estremamente equilibrato anche quando le condizioni non erano favorevoli. Nel corso di nove speciali hanno saputo dosare attacco e controllo, e hanno capito perfettamente la necessità del team di non rischiare di compromettere tutto; mi congratulo con loro per l'approccio esemplare. Con la C3 WRC su terra hanno fatto un salto di qualità, e saranno una risorsa preziosa nel nostro tentativo di conquistare il titolo mondiale con Sébastien et Julien. Questi ultimi hanno gestito perfettamente il loro ordine di partenza del venerdì e si sono piazzati in posizione ideale, fino alla speciale di sabato mattina, gestita come solo loro sanno fare, per non parlare della tattica tutta loro per la gestione degli pneumatici. La caratteristica dei grandi campioni è saper attaccare al momento giusto. Negli anni, inoltre, si sono distinti per non mollare mai, e in questo week-end l'anno ricordato a tutti.

CLASSIFICA FINALE RALLY DI TURCHIA

  1. Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) 3h50’12’’1
  2. Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) +34’’7
  3. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 WRC) +1’04’’5
  4. Suninen / Lehtinen (Ford Fiesta WRC) +1’35’’1
  5. Sordo / Del Barrio (Hyundai i20 WRC) +2’25’’9
  6. Latvala / Anttila (Toyota Yaris WRC) +2’59’’1
  7. Meeke / Marshall (Toyota Yaris WRC) +3’53’’3
  8. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) +5’34’’8
  9. Tidemand / Floene (Ford Fiesta WRC) +7’22’’9

CAMPIONATO DEL MONDO PILOTI

  1. Ott Tänak – 210 punti
  2. Sébastien Ogier – 193 punti
  3. Thierry Neuville – 180 punti
  4. Andreas Mikkelsen – 94 punti
  5. Kris Meeke – 86 punti
  6. Jari-Matti Latvala – 84 punti
  7. Teemu Suninen – 83 punti
  8. Esapekka Lappi – 80 punti
  9. Elfyn Evans – 78 punti
  10. Dani Sordo – 72 punti

CAMPIONATO DEL MONDO COSTRUTTORI

  1. Hyundai WRT – 314 punti
  2. Toyota Gazoo Racing – 295 punti
  3. Citroën Total WRT – 259 punti
  4. M-Sport Ford WRT – 184 punti

 

 

 

   


TAGS: Sebastien Ogier Citroen racing citroen c3 wrc plus citroen racing wrc esapekka lappi wrc 2019 wrc 2019 rally di turchia