Autore:
Andrea Minerva

LA FAVOLA DEI 1000 LAGHI Non vi è alcun dubbio che lo scenario del Rally di Finlandia, nona prova del Campionato Mondiale Wrc, sia ammantato di leggenda. Per lo splendido e “incantato” contesto naturale e per il mito declinato in realtà dei “Flying Finn”, ovvero i piloti locali, volanti. Ma per quanto sia già molto, non è tutto qui. Il fondo sterrato ma duro e compatto, le infinite sezioni tra laghi e boschi e le velocità medie da record fanno di questa gara un “unicum” nell’intero panorama mondiale del motorsport. Per chi non possiede il passaporto finlandese, o perlomeno del nord Europa, vincere a queste latitudini sta a metà tra l’impresa e la chimera: nelle 68 edizioni del Rally di Finlandia fino ad oggi disputate, 55 sono state vinte dai “vichinghi” del nord. Per chi è in vena di curiosità, abbiamo qualche altra chicca; se cercate la graduatoria dei rally più veloci di sempre nella storia del Mondiale Wrc, nei primi 13 posti troverete per 12 volte, guarda un po’, proprio il Rally di Finlandia. L’edizione più veloce? E’ abbastanza recente, quella del 2016, in quell’anno il nordirlandese Kris Meeke vinse alla straordinaria media oraria di 126.62! I piloti che hanno trionfato più volte in questa gara sono Hannu Mikkola e Marcus Gronholm, con 7 trionfi a testa.

LA VERSIONE 2019 Dopo la rivoluzione dello scorso anno, quando il percorso venne rivisitato per il 65% del totale, il Rally di Finlandia si propone invece in questa edizione con pochissime modifiche e molte conferme. L’unica novità vera è la prova speciale di Leustu che si disputerà nella giornata di sabato e che viene riproposta dagli organizzatori che l’avevano già utilizzata nel 2014. Ad aprire le danze sarà la prova spettacolo “Harju 1”, che offrirà una superficie mista terra/asfalto. Nella giornata di venerdì sono previste 10 prove, si inizia nella prima mattinata con la “Oittila” di 19km e 340 metri e si finisce con il secondo passaggio della “Harju”. In questa giornata la distanza dedicata a tutte le prove speciali sarà di 126km e 550 metri. Sabato sono previste altre 8 prove, domenica invece solamente 4, compresa la Power Stage finale di “Ruuhimaki” di 11km e 120 metri. Tra le varie particolarità, il Rally di Finlandia si distingue come sempre per l’elevato numero di prove speciali che anche per questa edizione sono ben 23, per un totale di 307km e 508 metri. Il fondo sarà anche questa volta sterrato ma particolarmente veloce, e il clima che dovrebbe essere in prevalenza secco aiuterà ad incrementare ulteriormente la velocità.

COSI’ IL CAMPIONATO Evitiamo di parlare di favoriti, anche se Tanak, Ogier e Neuville, che sono anche i primi tre della classifica generale, hanno sicuramente una marcia in più. Tanak è reduce dalla delusione di aver perso il “Sardegna” a pochi km dall’arrivo, e anche se è passato un mese e mezzo da quella batosta, la sconfitta brucia ancora. Lecito aspettarsi che il pilota estone parta come il solito “a bomba”, con il coltello fra i denti, per dettare legge con la sua Toyota Yaris Wrc. L’unico limite sarà quello di dover partire davanti a tutti. Chi non vede l’ora di tornare in gioco per la vittoria è il sei volte campione del mondo Sébastien Ogier, reduce da un Rally di Sardegna disastroso. In suo favore, velocità e talento a parte, ci sarà il nuovo assale anteriore della Citroen C3 Wrc Plus, che consentirà un numero maggiore di regolazioni e configurazioni per la definizione del migliore set-up. Chi appare in grande forma è Thierry Neuville che ha dalla sua la crescita costante delle prestazioni della Hyundai i20 coupé Wrc, vincitrice in Sardegna, seppure in modo rocambolesco, con lo spagnolo Dani Sordo. Purtroppo non sarà della partita il neozelandese Hayden Paddon, che era pronto al rientro nel Mondiale Wrc con la Ford Fiesta Wrc Plus del team M-Sport. Un rovinoso incidente capitato nel corso dei test svolti prima della gara ha reso impossibile la partecipazione del “kiwi” a questa edizione del Rally di Finlandia: equipaggio ok ma auto distrutta. Come sempre, seguiremo l’evoluzione della gara con aggiornamenti al termine di ogni tappa, a partire da venerdì sera. Buon rally a tutti!

 

CLASSIFICA MONDIALE WRC PILOTI (prima del Rally di Finlandia)

  1. TANAK    150
  2. OGIER     146
  3. NEUVILLE  143
  4. EVANS     78
  5. SUNINEN 62
  6. MEEKE     60

TAGS: Sebastien Ogier Thierry Neuville ott tanak citroen c3 wrc plus toyota yaris wrc plus hyundai i20 wrc plus wrc 2019 wrc 2019 rally di finlandia

Allegato Dimensione
Entry list wrc rally finlandia.pdf 197 Kb
tabella distanze e tempi wrc rally finlandia.pdf 954 Kb
Mappe wrc rally finlandia_maps.pdf 9782 Kb