Logo MotorBox
Endurance

Lamborghini SC63: l'arma definitiva per competere nell'endurance


Avatar di Dario Paolo Botta , il 13/07/23

1 anno fa - Lamborghini presenta a Goodwood 2023 la nuova SC63 LMDh

Lamborghini: a Goodwood 2023 debutta la nuova LMDh
Sul circuito del Sussex, la Casa di Sant'Agata celebra 60 anni di storia e svela SC63 l'hypercar per il campionato endurance 2024

Lamborghini Squadra Corse presenta al Goodwood Festival of Speed la SC63, il prototipo LMDh, che dal 2024 gareggerà nella classe Hypercar del FIA World Endurance Championship (che include la 24 ore di Le Mans) e altre competizioni storiche come la 24 Ore di Daytona e la 12 Ore di Sebring. Lamborghini ha scelto come partner il team Iron Lynx per schierare le vetture in gara, affidandole a piloti di primo piano, con esperienza in Formula 1 e nei principali campionati endurance.

Nuova Lamborghini SC63 LMDh Nuova Lamborghini SC63 LMDh

FUTURO ELETTRIFICATO ''La SC63 è la vettura da corsa più avanzata mai progettata da Lamborghini e segue la strategia Direzione Cor Tauri definita dalla Casa per l’elettrificazione della gamma'', ha dichiarato Stephan Winkelmann, Lamborghini Chairman e CEO. ''L’opportunità di competere in alcune delle più importanti corse di durata al mondo con un prototipo ibrido rientra nella nostra visione della mobilità ad alte performance, come dimostrato anche nel prodotto di serie con il lancio della Revuelto. La SC63 rappresenta per la nostra Squadra Corse l’ingresso nei massimi livelli del motorsport e un passo molto importante verso il futuro.''

Lamborghini SC63 LMDh: il posteriore Lamborghini SC63 LMDh: il posteriore

OTTOVÙ IBRIDO Lamborghini SC63 monta un motore 3.8 litri bi-turbo V8 appositamente sviluppato dagli ingegneri Lamborghini per questa vettura. La potenza erogata dal motore termico e dal sistema ibrido, che è standard per le vetture di classe LMDh è limitata da regolamento a 680 CV (qui il nostro approfondimento). Lamborghini ha scelto l’azienda francese Ligier come partner di sviluppo e fornitore del telaio in carbonio. Il design delle sospensioni anteriori è di tipo push rod, montate direttamente sulla monoscocca. Un importante contributo è arrivato dai piloti ufficiali Lamborghini Mirko Bortolotti e Andrea Caldarelli, affiancati dai nuovi arrivati Romain Grosjean e Daniil Kvyat.

VEDI ANCHE



Lamborghini SC63 LMDh: l'ala posteriore Lamborghini SC63 LMDh: l'ala posteriore

REVUELTO STYLE La carrozzeria è stata disegnata dal team di aerodinamici Squadra Corse in collaborazione col Centro Stile e presenta inconfondibili elementi stilistici del design contemporaneo Lamborghini, a partire dalle iconiche luci a forma di Y nella parte anteriore e posteriore (qui nuova Lamborghini Revuelto). Anche la livrea riprende il family feeling delle vetture da corsa Lamborghini, a partire dalla Huracán GT3. La SC63 sfoggia il Verde Mantis, con una striscia Nero Noctis che attraversa longitudinalmente la carrozzeria dal musetto anteriore alla pinna posteriore raccordando cromaticamente il diffusore e l'ala posteriore in carbonio a vista. 

Lamborghini SC63 LMDh: dettaglio passaruota Lamborghini SC63 LMDh: dettaglio passaruota

HYPERCAR DEI DUE MONDI Nel 2024 una vettura prenderà parte all’intera stagione del FIA World Endurance Championship, mentre l'altra correrà nelle gare del North American Endurance Championship della serie IMSA. Il team Iron Lynx, scuderia presentata come partner durante le Lamborghini Grand Finals 2022, gestirà le vetture in entrambe le serie: Bortolotti, Caldarelli, Grosjean e Kvyat verranno affiancati da altri due piloti che saranno annunciati nel corso del 2023.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 13/07/2023
Gallery
Vedi anche