Pubblicato il 19/06/20

SEI VOLTE BERLINO Ormai lo sappiamo bene: saranno ben sei le gare su tre diverse configurazioni del tracciato di Berlino-Tempelhof ad assegnare entrambi i titoli 2019-2020 della Formula E. In una bolla anti-contagio ma per un tempo limitatissimo, il campionato elettrico esaurirà infatti le proprie cartucce in tre double-header tra il 5 e il 13 agosto. Sei gare in poco più di una settimana, con inediti appuntamenti anche infrasettimanali che accenderanno come non mai i riflettori sulla categoria. Ovviamente si ripartirà con la caccia ai leader della classifica di casa Ds Techeetah che, dal canto loro, possono vantare una discreta tradizione sulla pista dell’ex aeroporto di Tempelhof.

L'insegna di Tempelhof, il vecchio aeroporto di Berlino

IL TEMPELHOF PASSATO Il team franco-cinese non ha mai vinto sul tracciato casalingo dei grandi rivali tedeschi. Nelle ultime due stagioni, gli ePrix di Germania 2018 e 2019, Jean-Eric Vergne ha però portato a casa due terzi posti solo all’apparenza deludenti, perché poi effettivamente decisivi nella raccolta di punti fondamentali per la vittoria del campionato. Da segnalare anche come il bicampione francese avesse ottenuto la pole position con DS Virgin Racing nell’edizione 2016, corsa però su un inedito percorso cittadino fuori dal parco di Tempelhof. Meno positiva è invece la tradizione del leader della classifica, Antonio Felix Da Costa: prima del quarto posto della passata stagione, il portoghese non era mai andato in zona punti nelle precedenti apparizioni nell’ePrix di Berlino.

Formula E ePrix Berlino 2019, Jean-Eric Vergne è ancora leader della classifica piloti

PARLA DAC Statistiche a parte, entrambi i piloti sono tornati al lavoro alternando l’allenamento fisico a quello con il simulatore del team Ds Techeetah. “Sono molto contento – ha spiegato Antonio Felix Da Costa – di poter ricominciare a correre. È un periodo molto strano per tutto il mondo, però è positivo che la competizione possa riprendere. Ripartirò da leader della classifica, ma non possiamo dimenticarci che in una sola settimana si correrà più di metà della stagione. Siamo preparati al meglio per questi appuntamenti e sono sicuro che arriveremo a Berlino con lo spirito giusto”.

Formula E ePrix Marrakech 2020: l'abbraccio dopo il traguardo tra Da Costa e Vergne (DS Techeetah)

PARLA JEV Così come il compagno di squadra, anche Jev vede positivamente il ritorno in pista dopo un inizio di stagione complesso che lo ha visto faticare soprattutto nelle prime tappe: “Sarà un finale di campionato difficile, ma sono veramente impaziente di riprendere a correre. Ci concentreremo al massimo per non commettere errori perché ci sono molti punti in palio. In ogni caso, abbiamo tutto quello che serve per riuscire a conquistare dei titoli”. Vergne è al momento in ottava posizione a 37 punti di gap dal compagno di squadra leader della classifica. Con 180 punti in palio nelle sei gare berlinesi c’è sicuramente ampio margine per assistere a un finale incerto e spettacolare nel pieno stile della Formula E.  


TAGS: formula e ds automobiles ds techeetah Formula E 2019-2020 Jean-Eric Vergne ePrix Berlino Antonio Felix Da Costa