Pubblicato il 17/06/20

SI RIPARTE Anche la Formula E, dopo il lockdown dei motori causato dalla pandemia di coronavirus, si appresta a ripartire. La serie elettrica lo farà con un calendario super compresso, che porterà le monoposto a correre ben sei appuntamenti – arrivando così a quota 11 gare complessive con i cinque ePrix già disputati – in un arco temporale di poco più di una settimana. La sede scelta, un po’ come preannunciato qualche giorno fa, è quella dell’ex aeroporto di Berlino Tempelhof, che ha vinto la concorrenza del circuito di Valencia-Cheste per volere dei tanti costruttori tedeschi presenti in griglia di partenza.

ePrix Berlino 2019, è Sebastien Buemi il poleman

AGOSTO DI FUOCO La data prevista per il ritorno in pista è quella di mercoledì 5 agosto, quando si terrà il primo dei sei ePrix nell’ampia area del polmone verde sorto dalle ceneri dell’ex aeroporto cittadino berlinese. Gli spazi, ovviamente, non mancano e l’organizzazione ha quindi già previsto, in modo da garantire uno spettacolo diverso manche dopo manche, di differenziare il layout ogni due gare per un totale di tre circuiti di fatto diversi. Così, il primo “double-header” si svolgerà il 5 e 6 agosto su una prima configurazione (realisticamente sarà quella tradizionale dell’ePrix di Berlino), mentre le monoposto torneranno in pista per altri due ePrix l’8 e 9 agosto su un tracciato differente. Infine, altre due gare infrasettimanali, il 12 e 13 agosto, chiuderanno il tour de force e il campionato di Formula E su una terza inedita configurazione della pista berlinese.

ePrix Berlino 2019, Lucas Di Grassi conduce la gara

PORTE CHIUSE Un modo, insomma, per portare in doppia cifra il numero di appuntamenti disputati e dare una parvenza di normalità a una stagione che certo normale non è stata, dopo la cancellazione degli ePrix di Sanya, Roma, Parigi, Seoul, Jakarta, New York e Londra. Un calendario compresso che praticamente obbligherà tutto il personale operativo a vivere in una bolla isolata anti-contagio, seppur per un periodo di tempo decisamente inferiore – per la prima volta la categoria darà appuntamento infrasettimanale ai propri fan – rispetto a quanto non richiesto ai colleghi della Formula 1 e della MotoGP. Il tutto rigorosamente a porte chiuse e con l’obbligo di mantenere un quanto più rigido distanziamento sociale anche grazie agli accessi contingentati al circuito. Ci sarà infatti un massimo di 1000 addetti ai lavori, tra membri dei team e altro personale, che potrà varcare i cancelli del parco di Tempelhof.

FORMULA E, IL CALENDARIO UFFICIALE DELLA SECONDA PARTE DI STAGIONE

Data Sede Pista
05/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 1
06/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 1
08/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 2
09/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 2
12/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 3
13/08/2020 Berlino Tempelhof Layout 3

TAGS: formula e calendario formula e Coronavirus CoViD-19 EPrix Berlino 2020 Berlino Tempelhof