Pubblicato il 11/01/21

NUOVO INGRESSO Nelle scorse settimane, a fare decisamente molto rumore erano state le decisioni di due grandi costruttori ufficiali di abbandonare il programma Formula E. Dopo la notizia dell’addio di Audi e Bmw, la categoria elettrica torna a sorridere con l’annuncio di un altro brand potenzialmente interessato a inserirsi nel computo dei 12 costruttori che si giocheranno il titolo mondiale nella stagione 2022-2023, quella in cui faranno il proprio debutto le monoposto Gen3.

F1 2020: le McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz

VERSO LA GEN3 Se, da un lato, il mondiale 2021 deve ancora iniziare – si comincerà il 26 e 27 febbraio da Ad Diriyah dopo il rinvio del doppio ePrix di Santiago, che si sarebbe dovuto tenere il prossimo fine settimana prima che la “Variante inglese” del coronavirus rendesse molto complicati gli spostamenti di gran parte del personale operativo dall’Europa al Cile – è logico come siano proprio i ragionamenti di medio e lungo periodo a canalizzare l’attenzione, specie dopo l’addio di due case che avevano puntato forte sulla categoria. In seguito all’annuncio di Mahindra Racing, che ha già confermato la propria partecipazione alla stagione 9, adesso è McLaren a opzionare uno dei restanti 11 slot in griglia di partenza.

Formula E, ePrix Santiago 2020: la partenza della gara

ARRIVA MCLAREN? Badate bene: non si tratta ancora di un annuncio di ufficiale discesa in pista, ma comunque di una manifestazione di interesse che certo non può che far piacere agli organizzatori della serie full electric. Il costruttore con sede a Woking, noto per le proprie supercar ma soprattutto per gli eccellenti risultati – è, insieme a Williams e Ferrari, tra i team storici con più vittorie all’attivo – in Formula 1, corre attualmente anche in IndyCar e ha preannunciato il proprio esordio nel mondiale endurance. E sarà proprio il debutto della terza generazione di monoposto elettriche (la Gen2 ha debuttato nella quinta stagione mentre l’anno prossimo è atteso l’arrivo delle Gen2 Evo, una sorta di restyling di metà carriera) a invogliare gli inglesi a unirsi alla competizione più green del pianeta.

Test invernali F1 2020, Barcellona, Zak Brown, team principal McLaren

FORNITURA BATTERIE Per Woking, la Formula E non sarebbe comunque una novità assoluta visto che, sin dal campionato 2018-2019 e almeno fino al 2021-2022, la casa inglese fornisce, tramite la struttura McLaren Applied Technology, in via esclusiva le batterie a tutti i team partecipanti. “Da tempo – ha spiegato l’amministratore delegato Zak Brown – osserviamo la Formula E, monitorandone i progressi e studiandone i possibili futuri sviluppi. L’opportunità di partecipare e la scadenza del contratto da fornitore di McLaren Applied con la FIA ci offre il tempo per decidere se la Formula E potrà rappresentare una piattaforma competitiva per la McLaren Racing in futuro”.  


TAGS: audi bmw mclaren formula e Gen3 Formula E 2022