Pubblicato il 30/11/20

ATTESO ESORDIO L'Audi prepara lo sbarco nel mitico rally raid Dakar, per la prima volta nella sua storia. Il debutto avverrà nell'edizione del 2022, con un prototipo che combinerà una trasmissione elettrica con una batteria ad alto voltaggio e un convertitore di energia ad alta efficienza. Markus Duesmann, presidente del consiglio di amministrazione, ha motivato così questa nuova sfida: ''Vogliamo continuare a dimostrare lo slogan del marchio 'Vorsprung durch Technik' ('Guidati dalla tecnologia', ndr) nel motorsport internazionale di alto livello in futuro e sviluppare tecnologie innovative per le nostre auto da strada. Il rally più duro del mondo è il palcoscenico perfetto per questo''.

SFIDA ESTREMA Per gli appassionati, Audi evoca ricordi indelebili legati al Mondiale Rally, competizione nella quale la casa tedesca scrisse pagine importanti introducendo la novità della trazione integrale. Ora una nuova sfida, dinanzi alle condizioni ancora più estreme di un rally raid. Il nuovo prototipo avrà una potente trasmissione elettrica, con energia proveniente da una batteria ad alta tensione che potrà essere caricata a seconda delle necessità durante la guida, tramite un convertitore di energia sotto forma di motore TFSI ad alta efficienza. L'obiettivo è quello di migliorare in modo permanente le prestazioni della trasmissione elettrica e della batteria negli anni a venire. Audi è la prima casa automobilistica che si impegna a sviluppare un concetto di guida alternativa per la Dakar. 

Formula E 2021, la nuova Audi e-tron FE07 | La presentazione della nuova monoposto

IL LABORATORIO DAKAR Audi, che quest'anno ha vinto ancora una volta il titolo DTM con René Rast, nel recente passato ha ottenuto la prima vittoria per un'auto ibrida alla 24 Ore di Le Mans nel 2012, con la R18 e-tron. Dal 2014 ha iniziato l'avventura nella Formula E, prima in supporto al team ABT Sportsline e dal 2017 con una propria scuderia, ottenendo il titolo piloti nel 2017 e quello Costruttori nel 2018. Proprio l'avventura nel campionato elettrica è il trampolino di lancio per questa nuova sfida: al termine del 2021 Audi terminerà l'esperienza del proprio team ufficiale, mantenendo la fornitura del propulsore ai team clienti, per concentrarsi sulla sfida della Dakar. Duesmann ha aggiunto: ''La Formula E ha accompagnato la fase di trasformazione in Audi. Oggi l'elettromobilità ai quattro anelli non è più un sogno del futuro, ma il presente. Questo è il motivo per cui stiamo facendo il passo successivo nel motorsport elettrificato affrontando le condizioni più estreme. Le molte libertà tecniche offerte dal Rally Dakar ci forniscono un perfetto laboratorio di prova sotto questo aspetto''.


TAGS: audi dakar