Autore:
Salvo Sardina

PEZZO PREGIATO Dopo l’uscita di André Lotterer, che guiderà insieme all’amico Neel Jani l’esordio Porsche in Formula E, non c’è alcun dubbio che il sedile più ambito del mercato piloti della categoria elettrica sia quello di Ds Techeetah. Nelle ultime settimane, la rosa dei papabili per affiancare il bicampione Jean-Eric Vergne era stata ristretta a due soli profili, quello del portoghese della Bmw, Antonio Felix Da Costa, e quello del rookie di casa Nissan, Oliver Rowland. Nomi di una certa caratura, con il team franco-cinese evidentemente deciso a mantenere immutata la strategia a “due punte” tenuta nelle ultime stagioni. Secondo quanto riportato dall’autorevole testata e-racing365, la riserva sta per essere sciolta e si aspetta a giorni l’ufficializzazione dell’arrivo del ventisettenne lusitano, che costituirebbe con il collega francese una delle coppie più veloci ed esperte del lotto partenti.

ADDIO BMW Le ragioni della “rottura” tra Da Costa e la Bmw sarebbero legate all’addio della casa dell’Elica al Wec. In sostanza, i mal di pancia del portoghese sarebbero iniziati una volta appresa l’intenzione dei tedeschi – Antonio è pilota factory dal 2014, dopo l’addio al programma giovani della Red Bull – di mandare già in pensione la neo arrivata M8 e continuare il programma GT soltanto nel campionato endurance americano Imsa. Dopo cinque stagioni tra Dtm, mondiale endurance, Blancpain, Imsa e appunto Formula E dovrebbe dunque essere arrivato al capolinea il rapporto tra Da Costa e i bavaresi. Come detto, l’annuncio ufficiale dell’approdo in Ds Techeetah è atteso a giorni, propiziato dal team principal Mark Preston che era già stato boss del portoghese ai tempi dell'esordio in Amlin Aguri.

Da Costa e Vergne al casinò di Monte Carlo. I due saranno compagni in Ds Techeetah

ALTRI MOVIMENTI Oltre a Ds, che però sembra ormai aver risolto il problema piloti, altri tasselli importanti sono quelli di Bmw e Mercedes. “Orfani” del lusitano, i bavaresi dovrebbero affiancare Maximilian Gunther (lo scorso anno in Geox Dragon Racing) ad Alexander Sims. A Stoccarda, invece, è vero e proprio ballottaggio tra il messicano ex F1, Esteban Gutierrez, e il leader della classifica Formula 2, Nyck De Vries, per trovare il compagno di Stoffel Vandoorne. A dividere il box Dragon Racing con il neo arrivato Brendon Hartley – già pilota del simulatore Ferrari e sostituto di Alonso in Toyota LMP1 nella prossima stagione Wec – sarà invece il britannico Jordan King, quest’anno nuovamente impegnato in Formula 2. Mancano ancora alcuni mesi ai primi test stagionali di Formula E, ma i primi tasselli del puzzle del mercato iniziano a trovare la propria collocazione…


TAGS: formula e ds automobiles ds techeetah Formula E 2019-2020 Mercato piloti Formula E Antonio Felix Da Costa