Pubblicato il 27/02/21

FUOCHI D’ARTIFICIO La pista di Ad Diriyah non sarà forse la migliore per i sorpassi, ma lo spettacolo non è certo mancato sotto la luce artificiale dei riflettori che hanno illuminato a giorno il tracciato alle porte della capitale Riyadh. Dopo una qualifica ricca di colpi di scena, con le monoposto elettriche dei team di fondo classifica a farla da padrona, i big sono tornati in cattedra dopo lo spegnimento dei semafori. Ad avere la meglio al termine di questo secondo round è stato, al pari di quanto accaduto lo scorso anno, Sam Bird. Il forte pilota inglese di casa Jaguar è stato protagonista di una lotta lunghissima e senza esclusione di colpi con il poleman di giornata, Robin Frijns.

Formula E ePrix Ad Diriyah 2021: bagarre tra il poleman Robin Frijns (Virgin) e Sam Bird (Jaguar)

BANDIERA ROSSA La battaglia, senza esclusione di colpi, è andata avanti fino a circa 10 minuti dalla fine quando, a centro gruppo, Maximilian Gunther travolgeva la Jaguar dell’incolpevole Mitch Evans nel tentativo di scavalcare Buemi, mentre Lynn (non inquadrato) finiva addirittura capovolto contro le barriere: dopo qualche minuto in Full Course Yellow e poi in Safety Car, alla fine la Direzione gara, appurata l’impossibilità di ripristinare il circuito entro il termine del tempo previsto, ha deciso di esporre la bandiera rossa chiudendo i giochi con una manciata di minuti d’anticipo rispetto alla bandiera a scacchi. Così, pur senza passare vittorioso sotto lo striscione d’arrivo, è stato Sam Bird a trionfare in questo secondo appuntamento del mondiale elettrico, portando a casa la decima vittoria in carriera davanti all’amico ed ex compagno di squadra di casa Virgin Racing.

Formula E ePrix Ad Diriyah 2021: la Mahindra di Alex Lynn ribaltata a fine gara

DS PROTAGONISTA A differenza della maggior parte dei rivali, non hanno ancora una macchina 2021 – arriverà in occasione dell’ePrix di Roma del prossimo 10 aprile – ma comunque dimostrano ancora di essere il team più solido in griglia. Parliamo ovviamente degli uomini di casa DS Techeetah, che portano a casa il primo podio in stagione dopo l’esordio deludente di ieri. Jean-Eric Vergne si è preso la terza posizione dopo una lotta senza esclusione di sportellate con il compagno di squadra e campione in carica, Antonio Felix Da Costa, quarto ma automaticamente promosso sul terzo gradino per la penalizzazione del compagno. Jev, insieme a diversi altri colleghi (ben nove i penalizzati), è stato infatti retrocesso fuori dalla zona punti ben oltre la fine della gara per essersi reso colpevole di non aver rispettato la velocità imposta in regime di Full Course Yellow. Alle spalle del campione portoghese, Sergio Sette Camara, seguito in zona punti dal compagno Nico Muller e da Oliver Turvey, tutti grandi protagonisti delle qualifiche. Chiudono la top-10 nettamente rimaneggiata a tavolino, Oliver Rowland, Lucas Di Grassi, il leader del mondiale Nyck De Vries e Pascal Wehrlein. Assente infine Edoardo Mortara: l'italo-svizzero sta bene, ma non ha potuto prendere parte alla gara a causa dei danni subiti dalla sua Venturi Racing in seguito all'incidente di stamattina in PL3, che aveva bloccato le qualifiche di tutte le monoposto Mercedes (poi ammesse alla gara una volta appurato che il guasto era dovuto all'impianto frenante e non al powertrain di Stoccarda).

Formula E ePrix Ad Diriyah 2021: la lotta tra Antonio Felix Da Costa e Jean-Eric Vergne (Ds Techeetah)

FORMULA E, RISULTATI GARA-2 EPRIX AD DIRIYAH 2021

Pos Pilota Team Distacco Giri
1 Sam BIRD Jaguar Racing 39:50.836 29
2 Robin FRIJNS Envision Virgin Racing +2.194 29
3 Antonio Felix DA COSTA DS TECHEETAH +6.900 29
4 Sergio SETTE CÂMARA DRAGON / PENSKE AUTOSPORT +12.817 29
5 Nico MÜLLER DRAGON / PENSKE AUTOSPORT +13.924 29
6 Oliver TURVEY NIO 333 FE Team +15.523 29
7 Oliver ROWLAND Nissan e.dams +16.389 29
8 Lucas DI GRASSI Audi Sport ABT Schaeffler Formula E  +20.612 29
9 Nyck DE VRIES Mercedes-EQ Formula E Team +22.482 29
10 Pascal WEHRLEIN TAG Heuer Porsche Formula E Team +25.395 29
11 André LOTTERER TAG Heuer Porsche Formula E Team +27.257 29
12 Jean-Eric VERGNE* DS TECHEETAH +28.846 29
13 Stoffel VANDOORNE Mercedes-EQ Formula E Team +29.112 29
14 Nick CASSIDY** Envision Virgin Racing +33.079 29
15 Alexander SIMS***** MAHINDRA RACING +43.885 29
16 Norman NATO* ROKiT Venturi Racing +48.192 29
17 René RAST*** Audi Sport ABT Schaeffler Formula E  +1:06.254 29
18 Tom BLOMQVIST*** NIO 333 FE Team +1:09.508 29
19 Sebastien BUEMI Nissan e.dams Ritiro 26
20 Maximilian GÜNTHER**** BMW i ANDRETTI MOTORSPORT Ritiro 26
21 Mitch EVANS Jaguar Racing Ritiro 26
22 Alexander LYNN***** MAHINDRA RACING Ritiro 26
23 Jake DENNIS BMW i ANDRETTI MOTORSPORT Ritiro 16
24 Edoardo MORTARA ROKiT Venturi Racing Non partito 0

*Jean-Eric Vergne e Norman Nato, Drive Through convertito in 24 secondi di penalità per non aver attivato il secondo Attack Mode obbligatorio.
**Nick Cassidy, Drive Through convertito in 24 secondi di penalità per non aver rispettato la velocità massima in Full Course Yellow
***René Rast e Tom Blomqvist, due Drive Through convertiti in 48 secondi di penalità per non aver attivato il secondo Attack Mode obbligatorio e per non aver rispettato la velocità massima in Full Course Yellow.
****Maximilian Gunther, +5 posizioni di penalità in griglia nella prossima gara per aver causato un incidente.
*****Alexander Sims e Alexander Lynn, Drive Through convertito in 24 secondi di penalità per aver ecceduto il limite massimo di potenza.
 


TAGS: formula e Formula E 2021 EPrix Ad Diriyah 2021 DiriyahEPrix 2021