Wolff e Horner ai ferri corti: "Protagonista di una pantomima"
F1 2021

Tra Wolff e Horner è scontro dialettico: "Protagonista di una pantomima"


Avatar di Luca Manacorda , il 03/11/21

1 mese fa - I due team principal non si risparmiano i veleni e le frecciate

Sempre più tensione tra i due team principal che non si risparmiamo veleni e frecciate

SFIDA A 360 GRADI Il duello iridato tra Lewis Hamilton e Max Verstappen prosegue anche lontano dalle piste e davanti ai microfoni, ma non sono i due piloti i protagonisti degli ultimi scontri. Stiamo infatti assistendo a un crescendo di tensioni, quantomeno verbali, tra i due team principal di Mercedes e Red Bull, rispettivamente Toto Wolff e Chris Horner. L'ultimo scambio di veleni ha raggiunto livelli altissimi, aumentando le tensioni in un finale di stagione già ricco di suspence.

PICCOLI ATTORI A gettare nuova benzina sul fuoco è stata la dichiarazione di Horner alla vigilia del recente GP Stati Uniti, quando il britannico ha dichiarato al quotidiano The Guardian che il rivale sta affrontando un ''diverso tipo di pressione'' a causa della serrata battaglia tra la Red Bull e la Mercedes. Neppure la frase più velenosa che è stata indirizzata dai rivali nei confronti dell'austriaco negli ultimi mesi, ma sufficiente a scatenare una piccata replica da parte di Wolff che al Daily Mail ha rilasciato frasi al vetriolo: ''Quello che Christian dice di me riguardo al fatto che sento la pressione, no per niente. Sento che lui è uno dei protagonisti di una pantomima di parte del cast della F1 e che per uno stakeholder e proprietario di un team come me è fantastico che crei questo tipo di storie. E' irrilevante però: le persone quando hanno un microfono davanti a loro o una telecamera puntata iniziano a comportarsi come piccoli attori, come Hollywood''.

VEDI ANCHE



F1, i due team principal di Mercedes e Red Bull, Toto Wolff e Christian Horner F1, i due team principal di Mercedes e Red Bull, Toto Wolff e Christian Horner

CREATORI DI SOAP L'affondo di Wolff è proseguito con una riflessione e un parallelo con quanto faceva Bernie Ecclestone ai tempi del suo regno in F1: ''E' molto bello che riempiano gli spazi vuoti e che facciano questa pantomima. Questo è un bene per lo sport e un bene per Netflix, perché vogliono ritrarre le persone, non solo il cronometro. Le persone si sono rese conto di essere citate se dicono cose controverse. Dà loro tempo sui media, crea la loro immagine sui giornali. Per molti aspetti stiamo tornando alle nostre radici, perché ciò che ha creato Bernie Ecclestone ai tempi erano le corse e le soap. E quando non c'erano abbastanza corse faceva le soap, era sempre bravo a dare un titolo. Quindi siamo di nuovo lì. Non mi faccio coinvolgere: lo trovo divertente, ma non mi tocca''. Ecco, però forse il tono di questa replica dimostra invece che sotto sotto le frecciate di Horner più di un fastidio l'hanno creato a Wolff.


Pubblicato da Luca Manacorda, 03/11/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox