Pubblicato il 17/02/21

FARE SPAZIO IN… GARAGE Inizierà ufficialmente il prossimo 3 marzo, la sua nuova avventura in Aston Martin. Conclusa la lunga storia d’amore con la Ferrari, Sebastian Vettel è adesso tra gli osservati speciali al via della stagione F1 2021: saprà rilanciare la propria carriera dopo la delusione dell’addio a Maranello, approfittando di un ambiente più dinamico e con meno pressioni? Nell’attesa di trovare le risposte, il quattro volte campione del mondo sta intanto facendo un po’ di spazio… in garage. Il tedesco, salito alla ribalta delle cronache nelle scorse settimane per l’inedito look sfoggiato in occasione della prima prova sedile in Aston, adesso torna al centro dei riflettori per la scelta di liberarsi di otto preziose supercar – cinque sono proprio bolidi del Cavallino Rampante – messe in vendita per mezzo del famoso dealer Tom Hartley Jr. Scopriamole insieme

Ferrari LaFerrari (2016)
Ferrari F12tdf (2016)
Ferrari 458 Speciale (2015)
Ferrari Enzo (2004)
Ferrari F50 (1996)
Mercedes SLS AMG (2010)
Mercedes SL65 AMG Black Series (2009)

Bmw Z8 Roadster (2002)

Ferrari LaFerrari (2016)

È uno dei pezzi pregiati della collezione e infatti non è un caso che, nel momento in cui scriviamo l’articolo, risulta già venduta. La LaFerrari di Sebastian Vettel è stata ordinata nuova nel 2016 ed è quindi uno dei 499 pezzi prodotti, che ha come unico proprietario il quattro volte campione del mondo di Formula 1. Seb, lungi da introdurre personalizzazioni pacchiane sulla carrozzeria, ha comunque voluto qualche piccolo tratto distintivo, come i poggiatesta con il suo logo personale e la bandierina della Germania tra le bocchette di aerazione. Le condizioni? Praticamente pari al nuovo, visto che il tedesco ha percorso poco più di 400 km al volante del suo bolide ibrido da quasi mille cavalli che porta su strada parte della tecnologia studiata per la Formula 1.

La Ferrari LaFerrari di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Ferrari F12tdf (2016)

È la macchina più recente tra quelle vendute dal campione tedesco, oltre che quella con il valore affettivo probabilmente maggiore. Vettel ha infatti partecipato direttamente al lancio al pubblico di questa splendida F12tdf, presentata in occasione delle Finali Mondiali di fine 2016 in presenza anche dell’ex compagno di squadra, Kimi Raikkonen. Non è rossa ma gialla, con numerosi particolari in carbonio che ne esaltano l’anima corsaiola, mentre gli interni presentano vari richiami alla colorazione della carrozzeria, oltre che l’immancabile logo del pilota sul poggiatesta. Solo poco più di mille chilometri per questa supercar da sogno che, udite udite, è ancora disponibile: vostra con un piccolo sforzo di 725.000 sterline, poco più di 830.000 euro.

La Ferrari F12tdf di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Ferrari 458 Speciale (2015)

Dal rosso, al giallo per arrivare al nero metallizzato con strisce grigie su cofano e tetto. La 458 Speciale del 2015 è l’auto dell’amore tra Sebastian e la Ferrari, la prima ordinata direttamente dal tedesco dopo la firma con il Cavallino. Anche questa è quindi un’auto dall’unico proprietario, che ha percorso tra le mani di Vettel – tranquilli, il logo è al suo posto, sui poggiatesta – poco più di 3000 km. In questo caso potete anche risparmiare qualcosina rispetto alle due supercar precedenti: per portarvi a casa questo il 4.5 litri V8 di questa Ferrari, capace di sprigionare una potenza di quasi 600 cavalli, vi basterà sborsare 350.000 sterline (circa 400.000 euro).

La Ferrari 458 Speciale di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Ferrari Enzo (2004)

Solo 400 esemplari, equipaggiati con un motore V12 da 6 litri in grado di sviluppare 651 cavalli di potenza, è una macchina iconica che davvero non ha bisogno di presentazioni. E, non a caso, è un tributo al Commendatore che all’azienda di Maranello ha dato il proprio cognome, portandola nella leggenda. Quasi 1800 km percorsi da questa supercar rarissima – Vettel l’ha acquistata qualche anno fa da un collezionista tedesco – che metteva sulle strade di (quasi) tutti i giorni il meglio della tecnologia dell’epoca dei mondiali F1 vinti in serie da Michael Schumacher. Per il prezzo bisogna contattare direttamente Tom Hartley. Spoiler: difficilmente sarà a buon mercato.

La Ferrari Enzo di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Ferrari F50 (1996)

Insieme alla LaFerrari è l’unica a essere già stata venduta e non fatichiamo a crederlo. Già da sola, la F50 è un pezzo da collezione imperdibile per i fortunati che possono permettersela. Questa, che Sebastian ha acquistato nel 2015 da un collezionista danese, aveva poi la particolarità di essere un pezzo praticamente introvabile sul mercato in queste condizioni e con così pochi chilometri percorsi (solo 6940).

La Ferrari F50 di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Mercedes SLS AMG (2010)

Gli appassionati di Formula 1 se la ricorderanno per essere stata la Safety Car dei mondiali 2010, 2011 e 2012, vinti tra l’altro proprio da Sebastian Vettel. Il tedesco, dopo averla ammirata in pista, spesso incolonnato alle sue spalle senza poterla sorpassare, l’ha ordinata in grigio opaco aggiungendo come optional il pacchetto con gli interni in carbonio e i freni carboceramici. In vendita, dopo aver percorso quasi 7000 chilometri nelle mani del quattro volte iridato, a soli 200.000 euro.

La Mercedes SLS AMG di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

Mercedes SL65 AMG Black Series (2009)

Anche questa, al pari della precedente, è stata una Safety Car del mondiale di Formula 1. Vettel è stato il suo unico proprietario ma, al contrario delle precedenti, questa non è stata acquistata direttamente dal trentatreenne nuovo pilota Aston Martin: la SL65 AMG Black Series gli è infatti stata regalata dagli organizzatori del GP di Abu Dhabi dopo la vittoria del primo evento sul circuito di Yas Marina, nel 2009. Una macchina muscolare, equipaggiata con un V12 biturbo in grado di sprigionare 670 cavalli di potenza. Dopo aver percorso poco più di 2800 km nelle mani di Seb, può essere vostra con 275.000 sterline (316.000 euro).

La Mercedes SL65 AMG Black Series di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

BMW Z8 Roadster (2002)

Eleganza e stile quasi british per questa Bmw che non a caso fu scelta come macchina per lo 007 impersonato da Pierce Brosnan nel film del 1999 “Il Mondo non basta”. Una roadster oggi decisamente difficile da trovare, specie in queste condizioni pari al nuovo, che Vettel, da buon appassionato di James Bond ha acquistato nel 2015 dal primo proprietario statunitense. Si tratta anche dell’auto con più chilometri all’attivo (oltre 21.500) ma ciò non basterà per ottenere uno sconticino sostanzioso: sul sito di Tom Hartley è comunque prezzata 175.000 sterline (201.320 euro).

La Bmw Z8 di Sebastian Vettel | Foto: Tom Hartley Jnr.

GARAGE RICCO Se, di certo, la scelta di vendere alcune delle sue supercar di lusso fa rumore almeno sul piano delle tempistiche, visto che siamo alla vigilia dell’approdo in Aston Martin, va comunque precisato che Vettel non si è privato di tutte le auto della collezione personale. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, il tedesco, che è ambientalista convinto e che guida pochissimo i bolidi acquistati nel corso degli anni – da ora, per contratto, sarà ambasciatore Aston – ha comunque tenuto per sé i pezzi più pregiati. Tra questi, dovrebbe esserci anche una Ferrari F40 appartenuta in passato alla leggenda della musica lirica, Luciano Pavarotti.


TAGS: ferrari aston martin formula 1 ferrari enzo laferrari sebastian vettel f1 f1 2021 F50