Var F1 GP Belgio 2021: Sainz e Leclerc evitano penalità
L'approfondimento

Var F1 GP Belgio 2021: Sainz e Leclerc evitano la sanzione


Avatar di Salvo Sardina , il 30/08/21

3 settimane fa - L'analisi alla moviola delle scelte degli steward a Spa

L'analisi alla moviola delle scelte dei commissari a Spa: la gara di fatto non c'è stata, ma non mancano gli episodi da mettere sotto la lente d'ingrandimento

MOVIOLA GP BELGIO Come ogni lunedì post-Gran Premio, torna puntuale la nostra analisi Var, che mette nella lente d’ingrandimento le scelte dei commissari sportivi spiegando le eventuali penalità inflitte ai piloti nel corso del fine settimana. E se pensate che, in assenza di un Gp vero e proprio, in Belgio non ci fossero episodi da analizzare, beh… Vi sbagliate di grosso. Ecco tutte le decisioni del collegio degli steward a Spa, capitanato per l’occasione dall’ex pilota di Formula 1, Derek Warwick.

Q2, Sainz ostacola Ocon: nessuna azione

Per il primo episodio del fine settimana belga saltiamo di netto le prove libere andando subito alla qualifica di sabato pomeriggio. Nel corso della fase finale della Q2, Carlos Sainz procede lentamente per preparare il giro veloce mentre, alle sue spalle, arriva lanciato Esteban Ocon. Il fresco vincitore del Gp d’Ungheria è però abbastanza distante dal ferrarista nella frenata della Bus Stop e non sembrano esserci gli estremi per una sanzione ai danni dello spagnolo, che ha agito correttamente senza creare danno al collega. Giusta, dunque, la scelta di non sanzionare dopo aver visionato le immagini e le telemetrie.

VEDI ANCHE



Griglia, le penalità al via della gara

Svariate le modifiche all’ordine di partenza rispetto al risultato della Q3 del sabato. Alla già nota penalizzazione di cinque posizioni per Valtteri Bottas e Lance Stroll dopo l’incidente al via del Gp di Budapest, si è infatti aggiunto anche l’arretramento di cinque caselle per Lando Norris, costretto a sostituire il cambio dopo il botto a Eau Rouge. Penalità, infine, anche per Kimi Raikkonen, che nella mattinata di domenica ha infranto il regime di parco chiuso per sostituire l’alettone posteriore, optando per una specifica con maggiore carico aerodinamico. Per questo motivo, il finlandese dell’Alfa Romeo è stato obbligato a partire dalla corsia dei box, scivolando così in coda al gruppo.

Griglia, Leclerc cambia le gomme dopo il rinvio della partenza: nessuna azione

Situazione abbastanza curiosa è quella che vede protagonisti i meccanici della Ferrari. Gli uomini del Cavallino hanno infatti deciso di sostituire le gomme sulla macchina di Charles Leclerc dopo la comunicazione del rinvio della partenza inizialmente prevista alle 15.00. Un’azione, questa, non consentita però dal regolamento sportivo ma che non ha però portato ad alcuna penalità: una volta avvisata dell’irregolarità del cambio gomme, la Ferrari ha rimontato i vecchi pneumatici sulla monoposto di Leclerc, evitando dunque ogni possibile sanzione. Qui maggiori dettagli sull’accaduto.

Gara, Stroll sostituisce l’ala posteriore: 10 secondi di penalità

Unica penalità del fine settimana è quella inflitta dopo la bandiera a scacchi a Lance Stroll. Al pari di Raikkonen, anche Stroll cambia l’alettone posteriore per passare a una specifica con maggiore carico aerodinamico, ma lo fa a “gara iniziata”, nella pausa di tempo tra i giri di formazione delle 15.30 e la ripartenza dietro Safety Car delle 18.15. Una mossa ovviamente non consentita dal regolamento, che ha portato a una penalizzazione di dieci secondi sul tempo finale che ha fatto scivolare il giovane canadese dell’Aston Martin Racing dal diciottesimo all’ultimo posto.


Pubblicato da Salvo Sardina, 30/08/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox