ANNUNCIO ANTICIPATO La Red Bull ha bruciato le tappe rispetto a quelle che erano state le ultime dichiarazioni di Chris Horner e quest'oggi ha annunciato la conferma di Alex Albon per la prossima stagione. Il 23enne, autore di buone prestazioni nelle prime sette uscite con il team austriaco, ha bruciato così la concorrenza interna di Daniil Kvyat e Pierre Gasly i quali, immediatamente dopo, sono stati annunciati come coppia titolare della Toro Rosso per la prossima stagione.

CONFERMA A SUON DI RISULTATI Horner ha commentato così la decisione di confermare l'anglo-thailandese, capace di raccogliere 68 punti con sette gare su sette concluse tra i primi sei e il quarto posto di Suzuka come miglior piazzamento: "Alex si è ben distinto fin dal suo debutto con il team in Belgio e i suoi risultati parlano da soli. È estremamente difficile negare quel livello di consistenza, in tandem con una crescente reputazione di pilota tenace e impegnato. Alex ha dimostrato di meritare pienamente di continuare con i suoi progressi alla Red Bull. C'è ancora molto potenziale da sbloccare e non vediamo l'ora di vedere Alex al fianco di Max nel 2020".

F1 GP Messico 2019, Città del Messico: Alexander Albon (Red Bull) in terza posizione dopo il via

ESPERIENZA DA SFRUTTARE Dal canto suo, Albon ha commentato ovviamente con soddisfazione questa importante conferma: "Sono davvero entusiasta di collaborare nuovamente con Max il prossimo anno e so quanto sono fortunato ad avere questa opportunità. Sono estremamente grato del fatto che la Red Bull si sia fidata di me e abbia creduto nei miei risultati sin da quando mi sono unito al team. Quest'anno è stato incredibile per me e ricevere la chiamata della Red Bull a metà stagione è stato già un grande passo. Ora userò gli insegnamenti di questa stagione e l'esperienza per migliorare e lottare al vertice nel 2020".

GIOVANI MA ESPERTI In casa Toro Rosso, Gasly e Kvyat hanno espresso la loro soddisfazione per la riconferma, nonostante entrambi abbiamo vissuto sulla propria pelle l'onta del fallimento dell'esperienza in Red Bull e la successiva retrocessione nella scuderia di Faenza. Il team principal Franz Tost ha commentato così il loro rinnovo: "Entrambi i piloti hanno mostrato prestazioni davvero buone in questa stagione e hanno dimostrato nei loro anni in F1 di essere molto competitivi, in grado di sfruttare il potenziale della vettura e fornire feedback preziosi per apportare miglioramenti. Questa coppia giovane ma esperta, combinata con un'auto competitiva, sarà tra i maggiori fattori per completare una stagione di grande successo nel 2020".

F1 GP Germania 2019, Hockenheim: Kvyat (Toro Rosso) festeggia con i meccanici Toro Rosso

CONSEGUENZE Questo triplo annuncio da parte delle scuderie sorelle restringe nettamente il numero di posti ancora disponibili per il 2020: solo la Williams deve ancora annunciare chi sarà il sostituto di Robert Kubica nella prossima stagione, con Nicholas Latifi grande favorito. Tramontano invece le speranze di Nico Hulkenberg di trovare un sedile in F1: il tedesco, dopo 10 stagioni di cui 9 consecutive, non sarà sulla griglia di partenza del prossimo anno.


TAGS: formula 1 red bull f1 verstappen 2020 horner Albon Hulkenberg Marko