Pubblicato il 28/04/21

CAMBIO ANNUNCIATO La notizia era oramai nell'aria e oggi ha trovato l'ufficializzazione: nel weekend dell'11-13 giugno la F1 gareggerà all'Istanbul Park e non a Montreal. Torna dunque, dopo l'emozionante gara del 2020, il GP Turchia, mentre il GP Canada salta per il secondo anno consecutivo, ancora per colpa della pandemia di Covid-19. La terza ondata sta infatti colpendo forte nello stato nordamericano e gli organizzatori del gran premio, che si disputa su tratti di strada normalmente aperta al pubblico, non potevano attendere oltre per capire se iniziare o meno con la preparazione del tracciato

ARRIVEDERCI CANADA Per la gara che si disputa sul circuito intitolato alla memoria di Gilles Villeneuve si tratta comunque di un arrivederci: la F1 ha già annunciato di voler tornare per l'edizione del 2022 e, per recuperare quanto non disputato, ha aggiunto alla notizia di oggi il prolungamento di due anni del contratto che la lega al circuito di Montreal.

BATTUTO IL NURBURGRING Il GP Turchia ha vinto il duello con il Nurburgring, altro circuito recuperato lo scorso anno e che si era candidato come potenziale sostituto anche per questa stagione. A favore dell'appuntamento di Istanbul una migliore offerta economica e anche una logistica più semplice per tutto il Circus, atteso nella settimana precedente a Baku per il GP Azerbaijan. Il circuito tedesco rimane candidato nel caso in cui altri appuntamenti al momento in calendario dovessero saltare, sempre a causa della pandemia.


TAGS: f1 gp canada GP Turchia