Covid, Gp Canada a rischio, ipotesi Turchia o Germania
F1 2021

Covid, Gp Canada a (serio) rischio: scalda i motori il GP Turchia


Avatar di Salvo Sardina , il 26/04/21

7 mesi fa - La terza ondata della pandemia non lascia grandi margini agli organizzatori di Montreal

La terza ondata della pandemia non lascia grandi margini di manovra agli organizzatori di Montreal: oggi la riunione della F1 Commission che decide le sorti del weekend del 13 giugno

CANADA A RISCHIO Il gran premio del Canada rischia di saltare per il secondo anno di fila a causa della pandemia da Covid-19. Lo Stato nordamericano era stato ufficialmente confermato come sede del settimo Gp della stagione, in programma nel weekend del prossimo 13 giugno in back-to-back con il Gp d’Azerbaijan a Baku. Nelle ultime settimane, però, l’evento di Montreal è apparso sempre più in forse a causa della terza ondata di contagi che sta colpendo il Paese e già oggi la F1 discuterà la possibilità di rinviare ufficialmente l’appuntamento al 2022.

F1: particolare del circuito di Montreal, sede del GP Canada F1: particolare del circuito di Montreal, sede del GP Canada

VEDI ANCHE



TURCHIA O GERMANIA La scelta di cancellare il Gp del Canada per il secondo anno consecutivo sembra ormai poco più che una formalità, visto anche il parere negativo delle autorità sanitarie locali e la circolazione di nuove varianti che rendono sempre più rischiosa l’organizzazione dell’evento. E se è quasi certo che la riunione telematica della F1 Commission sancirà un arrivederci al 2022 per il Circuit Gilles Villeneuve, minori certezze ci sono riguardo alla location che potrebbe essere scelta come alternativa per mantenere comunque le 23 tappe stagionali. A contendersi la nomina ci sono due piste europee già “ripescate” nel calendario emergenziale 2020: l’Istanbul Park per il GP di Turchia e il Nurburgring per il Gp dell’Eifel (o di Germania).

F1 GP Turchia 2020, Istanbul: la griglia di partenza F1 GP Turchia 2020, Istanbul: la griglia di partenza

GARANZIE ISTANBUL In pole position, va detto, sembrerebbe esserci proprio Istanbul, già sede nella passata stagione di una gara spettacolare sotto la pioggia, che ha poi incoronato Lewis Hamilton campione del mondo per la settima volta in carriera. A giocare in favore della metropoli turca ci sarebbe la migliore offerta economica presentata agli organizzatori di Liberty Media, ma anche il più comodo trasferimento da Baku nel caso in cui dovesse essere confermato lo slot del 13 giugno in back-to-back con il Gp d’Azerbaijan. Non è comunque da escludere che il Nurburgring possa rientrare come riserva nel caso in cui saltasse qualche altro appuntamento. Calendario ma non solo: nella riunione della F1 Commission in programma oggi potrebbero arrivare anche novità legate all’introduzione delle Sprint Qualifying, come noto in procinto di essere sperimentate nei Gp di Silverstone, Monza e Interlagos.


Pubblicato da Salvo Sardina, 26/04/2021
Vedi anche
Logo MotorBox