Pubblicato il 07/04/20

SHUTDOWN Nei giorni scorsi era arrivata la conferma ufficiale della chiusura obbligatoria delle fabbriche dei team di Formula 1, con la pausa estiva anticipata a marzo e aprile. “Approfittare” in sostanza della pandemia per la chiusura delle factory – con tutte le ricadute positive relative alla salute dei dipendenti – per le almeno due settimane previste dal regolamento. All’inizio, si era deciso di un lockdown di 21 giorni, ma adesso la misura è stata ufficialmente estesa a 35.

IL COMUNICATOIn seguito all’approvazione unanime – si legge nel comunicato Fia – dello Strategy Group, della F1 Commission e di tutti i team, il World Motor Sport Council ha ratificato con votazione telematica la decisione di estendere la chiusura obbligatoria delle fabbriche di F1 da 21 a 35 giorni, tra i mesi di marzo, aprile e maggio. La misura si applica a tutti i team e ai costruttori di power unit. Ulteriori discussioni sono aperte tra Fia, Formula 1 e tutti i partecipanti al campionato alla luce dell’impatto globale del CoViD-19”.


TAGS: formula 1 fia f1 World Motor Sport Council Coronavirus CoViD-19