Pubblicato il 14/05/20

IL PRIMO TASSELLO Lo avevamo detto e quindi la notizia non sconvolge nessuno: l’addio ufficiale tra Sebastian Vettel e la Ferrari al termine della stagione causa, a cascata, un vero e proprio terremoto nel mercato piloti in ottica 2021. Il primo tassello che va al proprio posto è quello dell’arrivo in McLaren di Daniel Ricciardo. Il trentenne italo-australiano è stato annunciato ufficialmente dalla scuderia di Woking per prendere il posto di un Carlos Sainz che a questo punto è in procinto di essere annunciato dalla Ferrari. “Ricciardo – si legge nel comunicato pubblicato dalla storica scuderia britannica – si unirà a Lando Norris, che nel 2021 inizierà la sua terza stagione nel team. Carlos Sainz lascerà al termine del campionato dopo due anni a Woking”. Più chiaro di così…

F1 Test Barcellona 2020: Daniel Ricciardo (Renault) e Carlos Sainz (McLaren)

PARLA ZAK Grande soddisfazione per CEO della McLaren, che si appresta a iniziare la nuova partnership con la Mercedes (sognando i fasti di un tempo) con una coppia di piloti estremamente talentuosa ed esuberante, probabilmente una delle migliori sullo schieramento di partenza: “Firmare con Daniel è un altro passo in avanti nel nostro piano di lungo termine di portare la squadra in una nuova dimensione. È una buona notizia per noi, per i nostri partner e sicuramente anche per i fan. Voglio anche ringraziare Carlos per l’eccellente lavoro svolto nell’aiutarci a portare avanti il nostro progetto di recupero prestazionale. È stato un grande team player e gli auguro il meglio per il futuro”.

IL TEAM PRINCIPAL Ricciardo dunque si accasa in quella stessa scuderia che aveva scartato nell’estate 2018, prima di firmare con la Renault sposando il piano – evidentemente non andato secondo le attese – del costruttore transalpino. “Daniel – ha aggiunto il team principal della McLaren, Andreas Siedlè un talento di comprovata esperienza, velocità ed energia. Sarà un’aggiunta di grande valore al nostro team e alla nostra missione di tornare ai vertici della Formula 1. Con Daniel e Lando sono sicuro che avremo due piloti che continueranno a eccitare i nostri fan aiutando al contempo la squadra a crescere. Carlos è stato un gran professionista, abbiamo lavorato con lui con molto piacere e continueremo a farlo per tutto il 2020. Gli auguriamo ogni bene per la prossima tappa della sua carriera”.

F1 Test Barcellona 2020, Day-6: Daniel Ricciardo (Renault)

DELUSIONE RENAULT Breve comunicato ufficiale anche da parte della Renault, che non sembra fare molto per nascondere la delusione della scelta di Ricciardo. “Nel contesto senza precedenti della stagione 2020 – si legge nella nota di Enstone – comunichiamo che le discussioni con Daniel per il rinnovo del suo contratto non sono andate a buon fine”. “Nel nostro sport – ha aggiunto il team principal della Losanga, Cyril Abiteboule specialmente in questa situazione straordinaria, la reciproca fiducia, l’unità e l’impegno sono, adesso più che mai, valori fondamentali per un gruppo di lavoro. Sono sicuro che nel 2020 riusciremo a raggiungere insieme ancora maggiori soddisfazioni. Le ambizioni del team Renault F1 rimangono inalterate”.

IL RINGRAZIAMENTO DI DANIEL Nessun comunicato ufficiale, né della McLaren né della Renault, ha inserito le prime parole a caldo di Daniel Ricciardo. Litalo-australiano ha quindi affidato ai propri canali social un ringraziamento nei confronti del team francese, che ha fortemente creduto sullex Red Bull per costruirsi un futuro migliore in F1: “Sono molto grado alla Renault per il tempo passato insieme e per il modo in cui sono stato accettato all’interno di questa famiglia. Ma non abbiamo ancora finito e non vedo l’ora di tornare in griglia in questa stagione. Il nuovo capitolo della mia carriera non è ancora arrivato, quindi vediamo di finire alla grande questo. Merci!”.


TAGS: formula 1 mclaren f1 daniel ricciardo zak brown f1 2021 Andreas Siedl