Pubblicato il 19/11/20

TEST ABU DHABI Il mondiale 2020 di Formula 1 non si chiuderà, a dispetto di quanto stabilito dal calendario ufficiale, il prossimo 13 dicembre con il Gran Premio di Abu Dhabi. La pista di Yas Marina ospiterà infatti ancora i team nella giornata di martedì 15 dicembre per una sessione di test collettivi destinati ai giovani talenti delle categorie minori. E se nelle scorse settimane si era ipotizzato come la Ferrari volesse spingere per avere in macchina Carlos Sainz – che giovane pilota certo non è, un po’ come Fernando Alonso che sogna il test per debuttare al volante della Renault R.S.20 – adesso la scuderia di Maranello ha ufficializzato che il madrileno non sarà al volante della SF1000 nell’ultimo atto del campionato.

F1 2020: Callum Ilott, Robert Shwartzman e Mick Schumacher (Ferrari Driver Academy) a Fiorano

ROBERT E ANTONIO Seduti al posto di guida della Rossa ci saranno infatti Antonio Fuoco e Robert Shwartzman, convocati proprio oggi a Maranello per effettuare la prova sedile e prepararsi al debutto stagionale su una monoposto di Formula 1. Per Fuoco non sarà certo una novità visto che il ventiquattrenne calabrese, ormai “promosso” al ruolo di pilota di supporto dei giovani dell’Academy dopo esserne stato per molti anni egli stesso esponente, ha già guidato una F1 del Cavallino in altre tre occasioni ufficiali, pur senza mai debuttare in un weekend di gara (test Spielberg 2015 e 2016, test Barcellona 2019). Per il giovanissimo e talentuoso russo adesso impegnato in F2, sarà invece un esordio assoluto, anche se lo scorso 30 settembre Shwartzman era stato a Fiorano al volante della SF71H insieme a Mick Schumacher e Callum Ilott.

F1 GP Eifel 2020, Nurburgring: Mick Schumacher si prepara per scendere in pista con l'Alfa Romeo

CALLUM E MICK A proposito: anche il pilota inglese, che contende proprio a Mick Schumacher il titolo di campione della serie cadetta, sarà in pista nei test per giovani piloti di scena il 15 dicembre ad Abu Dhabi, saltando al volante dell’Alfa Romeo Racing C39 che quest’anno è appartenuta ad Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen. Non ci sono invece notizie sul figlio del leggendario Michael Schumacher ma, per la serie, “Nessuna nuova, buona nuova”, l’impressione è che la Ferrari stia aspettando ancora qualche settimana prima di annunciare il passaggio di Mick come pilota titolare Haas nel 2021. Una conferma ufficiale che probabilmente arriverà solo dopo la fine del campionato F2, con Schumi Jr. che al momento deve concentrarsi sulla lotta al titolo a quattro manche dal termine. Molto probabile, comunque, che anche Mick sarà presente ai test di Abu Dhabi del 15 dicembre, ma a questo punto è facile immaginare che sarà in pista con la monoposto del team che lo farà debuttare in F1 nel 2021.


TAGS: ferrari abu dhabi formula 1 f1 antonio fuoco haas scuderia ferrari mick schumacher Alfa Romeo Racing Callum Ilott Robert Shwartzman Test Abu Dhabi Test giovani piloti