Pubblicato il 28/07/20

CAPITAN FUTURO Come confermato dalla decisione di non proporre il rinnovo di contratto a Sebastian Vettel, preferendo ingaggiare Carlos Sainz per la prossima stagione, in casa Ferrari il futuro si chiama Charles Leclerc. Il monegasco è il pilota attorno a cui il Cavallino Rampante vuole iniziare una nuova era, con la speranza di interrompere un'astinenza di titoli iridati che dura ormai dal Costruttori vinto nel 2008. Un'investitura importante per il non ancora 23enne, chiamato a un compito solitamente affidato ad affermati campioni del mondo quali in passato sono stati Alain Prost, Michael Schumacher, Fernando Alonso e lo stesso Vettel.

ASPETTATIVE ENORMI L'ex pilota di F1 Nick Heidfeld ha ben descritto la situazione di Leclerc alla Ferrari nella sua rubrica che tiene per Sky Germania: ''Quello che ho detto per mesi è che Leclerc è stato visto come il grande salvatore alla fine dell'anno scorso, direttamente dal lato italiano. Il sogno: sale in macchine e riesce in quello su cui molti hanno fallito, ossia diventare campione del mondo. Così tanto è stato proiettato su di lui da non riuscire a raggiungerlo. Nei mesi e nelle settimane prima dell'inizio della stagione, era un 'semidio'. Qualcuno che potesse fare qualsiasi cosa, ma era già chiaro che ciò che ci si aspetta da lui è completamente irrealistico''.

Nick Heidfeld da buon tedesco ha la sua squadra del cuore, il Borussia Moenchengladbach

UNDER PRESSURE Secondo Heidfeld, il problema principale per Leclerc non è tanto legato alle sue indubbie qualità, quanto alle scarse prestazioni della Ferrari SF1000: ''In nessun posto la pressione è maggiore che in Ferrari. Fortunatamente questa è esattamente la grande forza di Charles: saper gestire la pressione. Ciò aiuta enormemente, specialmente in Ferrari. In nessun posto le aspettative sono più alte. Una domanda essenziale ora è: come può migliorarsi ulteriormente?''. Sicuramente, aiuterebbe il fatto di avere tra le mani una monoposto più competitiva dell'attuale, una prospettiva che purtroppo appare lontana nel futuro prossimo e non solo, considerando il regolamento congelato anche per la prossima stagione.


TAGS: ferrari f1 leclerc Heidfeld