Pubblicato il 14/07/21

PARTNERSHIP RINNOVATA Rientrata in F1 dopo un'assenza di oltre 30 anni dal Circus, l'Alfa Romeo proseguirà nella massima categoria del motorsport dopo aver esteso la partnership tecnica e commerciale che dal 2018 la lega alla svizzera Sauber. L'annuncio è stato dato questo pomeriggio e si parla di un accordo pluriennale, con ''valutazioni annuali'' che lasciano aperta la porta a una durata più o meno lunga. La collaborazione proseguirà anche nei progetti esterni alla pista, con Sauber Motorsport e Sauber Technology che proseguiranno a fornire il loro contributo per i modelli stradali di Alfa Romeo.

OCCASIONE IMPORTANTE Il rinnovo giunge in un momento importante per la F1, attesa il prossimo anno da un'importante rivoluzione legata all'ìntroduzione dei nuovi regolamenti tecnici. Frederic Vassuer, team principal della scuderia Alfa Romeo, sottolinea l'importanza del proseguimento di questo rapporto: ''Siamo lieti di annunciare l'estensione di questa partnership. Alfa Romeo è stata una compagna incredibile negli ultimi anni e siamo ancora più entusiasti dei capitoli che devono ancora arrivare. I nuovi regolamenti ci stanno dando la possibilità di fare un altro passo avanti e credo fermamente che siamo nella posizione perfetta per fare grandi passi in avanti insieme. Non vediamo l'ora di vivere il nostro futuro insieme e di continuare a muoverci verso la parte alta della griglia di partenza. Questo rapporto è molto importante anche per la nostra azienda nel suo insieme, al di là della pista: il lavoro che abbiamo svolto nel mondo dell'automotive ha mostrato la portata delle competenze tecnologiche e produttive di Sauber Engineering e siamo fiduciosi di poter continuare a lavorare per Alfa Romeo su nuovi ed entusiasmanti progetti che daranno forma al futuro dell'industria automobilistica''.

IL LABORATORIO F1 Il CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ha sottolineato l'importanza di questo accordo anche in ottica modelli stradali: ''Come storico marchio automobilistico italiano, Alfa Romeo è nata in pista. Oggi siamo orgogliosi di continuare a onorare quel DNA da corsa ponendolo al centro del futuro del nostro marchio. Siamo guidati dalla passione e dall'eccellenza. La F1 rappresenta un laboratorio all'avanguardia per la futura elettrificazione della nostra gamma, pienamente coerente con la nostra visione per i prossimi anni. Inoltre, il motorsport porta l'incomparabile esposizione globale che desideriamo sfruttare per un successo futuro''.

STORIA LUNGA E GLORIOSA L'Alfa Romeo è stata protagonista dei primi anni di vita del mondiale di F1, vincendo i titoli del 1950 e del 1951 con Giuseppe Farina e Juan Manuel Fangio. È rimasta poi come motorista negli anni '60 e '70, prima di schierare nuovamente una propria monoposto dal 1979 al 1985. Come detto, la nuova avventura è iniziata nel 2018. Attualmente la scuderia occupa l'ottavo posto in classifica Costruttori, i piloti titolari sono Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Proprio la scelta dei titolari per la prossima stagione rappresenta uno dei prossimi temi da affrontare per la squadra italo-svizzera.


TAGS: alfa romeo sauber f1