Pubblicato il 23/11/20

VITA FACILE ALLA MERCEDES? Il dibattito sul ruolo della Mercedes nella grandezza di Lewis Hamilton prosegue, con differenti punti di vista. Max Verstappen, protagonista in tante gare di un vano inseguimento della W11 del britannico, ha sottolineato come il 90% dei piloti attualmente in F1 potrebbe vincere con quella vettura. Il suo ex compagno di squadra Carlos Sainz ha replicato, concordando sulla forza della vettura campione del mondo ma spiegando come allo stesso tempo dividire il box con Hamilton avrebbe creato grossi problemi quasi a tutti.

SCONTRO DIRETTO Intervistato da motorsport-total.com, Sainz ha spiegato: ''Sono d'accordo con Max sul fatto che il 90% probabilmente vincerebbe con la Mercedes, in gara e in qualifica. Ma se metti metà della griglia contro Hamilton su una Mercedes, il 90% non lo batterebbe. Se togli Hamilton, allora tutti i piloti sulla griglia attuale probabilmente vincerebbero con una Mercedes. Questo descrive abbastanza bene ciò che sta accadendo in F1 oggi, ma anche che Hamilton è uno dei migliori, anche se ha la macchina migliore''.

F1, GP Portogallo 2020: Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (Mercedes)

LA GRANDEZZA STA NEI DETTAGLI Secondo Sainz, ci sono alcuni particolari dell'attuale confronto diretto tra Hamilton e il suo compagno di squadra Valtteri Bottas che evidenziano in maniera chiara le qualità del sette volte campione del mondo: ''Guardo molto attentamente a come Hamilton performa sotto pressione. Come riesce a dominare così bene tutti i settori nella Q3 e a conquistare la pole position, anche se ha solo un piccolo vantaggio su Bottas. In Austria, durante le qualifiche del GP Stiria, ha battuto Bottas di un secondo e mezzo sotto la pioggia. Può fare cose che non tutti possono fare. Dovrei essere il suo compagno di squadra per dare ancora più dettagli, ma Hamilton mi sembra uno dei migliori piloti di tutti i tempi. Lo so anche senza essere suo compagno di squadra''.


TAGS: sainz f1 Hamilton