Pubblicato il 25/05/20

CONSOLAZIONI VIRTUALI George Russell ci ha preso gusto e, dopo il successo nel Virtual GP Spagna, concede il bis a Montecarlo. Il pilota della Williams si toglie un'altra di quelle soddisfazioni che nelle competizioni reali non può ancora vivere andando a vincere una gara caotica, condizionata da una serie di autoscontri che neppure la presenza di un elevato numero di piloti di F1 ha evitato.

I FRATELLI LECLERC NON DELUDONO Il britannico è stato bravo a sorprendere al via Pietro Fittipaldi, inaspettato autore della pole position con la sua Haas, per involarsi poi verso il successo mentre alle sue spalle succedeva di tutto. C'era grande attesa per la prestazione dei padroni di casa, i fratelli Charles e Arthur Leclerc, schierati entrambi al via dalla Ferrari. I due non hanno deluso le aspettative: dopo essere partiti affiancati in terza fila, Arthur è rapidamente salito alle spalle di Russell, mentre Charles ha superato dopo pochi giri prima Fittipaldi e poi David Schumacher, salendo al terzo posto. 

GUTIERREZ RISALE La sosta ai box, effettuata rispettivamente dopo 10 e 11 giri, ha riportato i portacolori della Ferrari nel caos del centrogruppo. Arthur è stato protagonista di un incidente provocato da una manovra di Lando Norris alla Santa Devota ma, grazie anche all'assenza di danni reali sulle monoposto, questo inconveniente non ha impedito ai fratelli Leclerc di trovarsi secondo e terzo nelle fasi finali di gara. I due hanno però subìto la rimonta della Mercedes di Esteban Gutierrez, favorito da gomme più fresche, il quale ha superato prima Arthur e poi Charles all'uscita del tunnel, non senza provocare l'ennesimo incidente di un gran premio più simile a una sfida sulle autoscontro. Sotto la bandiera a scacchi dietro al vincitore Russell sono transitati così nell'ordine Gutierrez, Charles Leclerc, Alex Albon e Arthur Leclerc.

VIP NELLE RETROVIE Scarsa fortuna invece per gli ospiti speciali dell'appuntamento, tra cui il cantante Luis Fonsi e il bomber dell'Arsenal Pierre-Emerick Aubameyang. Fuori dalla top10 anche Vitantonio Liuzzi. Ottimo seguito di pubblico anche per questo appuntamento, nonostante lo spettacolo andato in onda abbia avuto ben poco di simile a un reale GP di F1, per il quale speriamo di dover attendere ancora poco, con l'inizio della stagione 2020 atteso per l'inizio di luglio in Austria.


TAGS: monaco f1 leclerc Russell Virtual GP