La reazione di Schumacher ai rimproveri di Steiner
F1 2022

Schumacher reagisce ai rimbrotti di Steiner: "La pressione mi fa andare più veloce"


Avatar di Luca Manacorda , il 10/06/22

3 settimane fa - Il tedesco spiega come affronterà i prossimi gran premi

Il tedesco spiega come affronterà i prossimi gran premi, dopo i richiami del suo team principal per i troppi incidenti

RICHIAMO ALL'ORDINE Dopo l'incidente di Monte Carlo, l'ennesimo di questo difficile avvio di 2022, Mick Schumacher ha ricevuto una serie di avvertimenti da parte di Gunther Steiner, team principal della Haas. L'altoatesino ha avuto delle lunghe discussioni con il figlio d'arte, sottolineando come il team non possa affrontare continuamente le elevate spese di riparazione che certi episodi comportano. In precedenza, Steiner aveva sottolineato come un ruolino di marcia del genere non è neppure compatibile con l'ambizione del suo pilota di avere una lunga carriera in F1.

F1 2022, GP Arabia Saudita: la Haas distutta di Mick Schumacher F1 2022, GP Arabia Saudita: la Haas distutta di Mick Schumacher

PRESSIONE BENEFICA A Baku, Schumacher ha ammesso che dovrà essere un po' più cauto, ma ha anche aggiunto che la pressione aggiuntiva scaturita da questa situazione non avrà ripercussioni negative su di lui: ''Lo dico da un po', ho vissuto queste circostanze in passato, sia in F3 sia in F2, dove sono partito da una posizione molto difficile e poi ho avuto molta pressione''. ''Questo mi ha fatto andare più veloce, quindi... alimentiamo la pressione!'' ha aggiunto scherzosamente a The Race.

VEDI ANCHE



LA VIA DI MEZZO Dopo sette gare, Schumacher e Nicholas Latifi sono gli unici due piloti a non aver conquistato nemmeno un punto. Il tedesco spiega come nelle battaglie a centrogruppo sia necessario correre dei rischi, così come trovare il limite da non oltrepassare: ''Il centrocampo è così fitto che, se davvero non corri rischi, finisci quindicesimo o peggio. E non è qui che vogliamo essere. Vogliamo essere tra i primi 10. Quindi, devi correre un certo rischio e sta a me decidere e trovare il giusto margine. Probabilmente è qualcosa che, per certi versi, non ho ancora. Ma ci sono state anche altre circostanze che giocano un ruolo in questo. Si tratta solo di mettere tutto assieme. Abbiamo avuto momenti in cui abbiamo fatto delle gare molto buone, ma non siamo stati ricompensati per questo. E se fossi stato ricompensato, penso che avremmo una conversazione un po' diversa in questo momento su queste cose''.

MOTORE SALVO Riguardo l'incidente di Monte Carlo, impressionante perché la sua Haas si è spezzata in due parti, il motore è sopravvissuto, mentre il cambio è stato sostituito. Grosso lavoro di riparazione, ovviamente, lo ha richiesto il telaio.


Pubblicato da Luca Manacorda, 10/06/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox