Pubblicato il 29/05/20

DOLCI RICORDI Avrà pensato a una scocciatura Kimi Raikkonen quando si è sentito suonare al campanello di casa. Forse, però, questa volta anche Iceman avrà quantomeno accennato a un'espressione di stupore quando si è ritrovato un rimorchio pronto a scaricare nel suo garage la Ferrari SF71H con cui, nel 2018, ha trionfato nel GP Stati Uniti. Un fantastico omaggio che la scuderia di Maranello ha voluto fare a quello che tutt'oggi rimane l'ultimo iridato del Cavallino Rampante.

VITTORIA DA RECORD Quel 21 ottobre del 2018 Raikkonen conquistò l'unica vittoria della sua seconda parentesi con la Ferrari. Un successo che gli ha permesso di stabilire diversi nuovi record per la F1. Ad esempio il maggior numero di giorni tra la prima e l'ultima vittoria in carriera (almeno per ora, visto che il finlandese al momento è ancora in attività), soffiato a un certo Michael Schumacher. Per il tedesco sono passati ben 5.145 giorni tra il primo e l'ultimo GP vinti, mentre per Raikkonen sono addirittura 5.691 quelli intercorsi dal successo in Malesia del 2003 al volante della McLaren e la domenica trionfale di Austin. Raikkonen ha anche stabilito il record per il maggior numeri di gran premi intercorsi tra due vittorie, con ben 112 gare tra la vittoria nel GP Australia del 2013 e quella in Texas.

OMAGGIO ALL'ULTIMO IRIDATO La Ferrari ha voluto così celebrare un pilota che ha disputato ben 8 stagioni di F1 con il Cavallino Rampante, conquistando in totale 10 vittorie e il titolo mondiale del 2007. Raikkonen a sua volta ha ringraziato la Ferrari postando due immagini della consegna sul suo profilo Instagram (sopra, il collage delle due foto pubblicato dalla pagina Facebook dei nostri Top & Flop): la SF71H ha trovato spazio tra la collezione di dirt bike del finlandese.


TAGS: ferrari f1 Raikkonen