Perché Hamilton era assente dalla foto contro la guerra
F1 2022

Hamilton spiega la sua assenza dalla foto contro la guerra


Avatar di Luca Manacorda , il 10/03/22

2 mesi fa - Il pilota britannico ha sponsorizzato nuove iniziative benefiche

Mentre viene annunciato un documentario su di lui incentrato, Hamilton spiega cosa gli ha impedito di posare con gli altri piloti

NO ALLA GUERRA Nella serata di mercoledì, alla vigilia della sessione di test invernali in programma in Bahrain, 18 piloti di F1 hanno posato davanti alla bandiera dell'Ucraina e a uno striscione recante lo stesso messaggio scritto sulle loro t-shit: ''NO WAR''. Un modo per ribadire la loro contrarietà all'azione militare ordinata da Vladimir Putin e che nel Circus ha portato ad alcune conseguenze dirette come l'estromissione di Nikita Mazepin e dello sponsor Uralkali, con i quali la Haas ha interrotto i rapporti.

LA SPIEGAZIONE DI HAMILTON Come detto, i presenti erano 18 su 20. Le due assenze non sono però legate a idee contrarie a quella promossa dall'iniziativa. Per Kevin Magnussen, il cui ingaggio è stato comunicato dalla Haas proprio ieri sera, era fisicamente impossibile essere presente. L'altro assente illustre, di cui subito tutti hanno notato la mancanza, era nientemeno che Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes ha utilizzato i social per spiegare perché non ha potuto essere presente: ''Mi dispiace di averlo perso, il mio volo è stato ritardato''. A ribadire la sua attenzione verso la situazione in Ucraina, Hamilton ha poi lanciato un appello: ''Sto seguendo gli sforzi di Disasters Emergency Committee. Se volete contribuire, ecco maggiori informazioni. Il Disasters Emergency Committee è un gruppo ombrello dei 15 principali enti di beneficenza del Regno Unito, con partner locali in Ucraina e nei paesi confinanti. Stanno indirizzando fondi per fornire cibo e acqua, pronto soccorso, riparo e igiene a coloro che ne hanno più bisogno. Si concentrano sulla formazione delle persone per fornire aiuti, supportare i vigili del fuoco, riparare infrastrutture vitali e altro ancora''.

VEDI ANCHE


F1 2022, test Bahrain: George Russell e Lewis Hamilton (Mercedes) alla foto di gruppo scattata giovedì mattina F1 2022, test Bahrain: George Russell e Lewis Hamilton (Mercedes) alla foto di gruppo scattata giovedì mattina

STAR MEDIATICA Le attenzioni su Hamilton sono sempre altissime e a conferma di ciò è arrivata la notizia di un documentario prodotto da Apple TV+ e incentrato sulla sua figura. Ancora senza un titolo, la produzione diretta da Matt Kay mostrerà filmati inediti del campione dietro le quinte. Lo stesso pilota Mercedes è tra i produttori assieme a Penni Thow, Box films e One Community. In un comunicato, Apple ha dichiarato: ''Hamilton ha tracciato un sentiero inesplorato professionalmente, socialmente e culturalmente e ha trasformato lo sport su scala globale. Proveniente da una famiglia della classe operaia, Lewis è riuscito in uno sport in cui le probabilità erano contro di lui ma in cui il suo talento brillava, permettendogli di dominare lo sport per oltre un decennio. Hamilton è attualmente l'unico pilota nero a correre nella serie di Formula 1. Ha abbracciato ciò che lo rendeva diverso e la sua ascesa al vertice della sua carriera lo ha reso ferocemente impegnato a utilizzare la sua piattaforma per influenzare un cambiamento positivo per le generazioni future''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 10/03/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox