Pubblicato il 31/12/2018 ore 11:50

PARLA KIMI Sta per arrivare il nuovo anno e Kimi Raikkonen (ex pilota Ferrari e attuale driver della Sauber Alfa Romeo) ha voluto rilasciare l'ultima intervista del 2018 a Sky per ringraziare pubblicamente le persone che più di tutte l'hanno amato durante la sua vita all'interno della Scuderia di Maranello, ossia Jean Todt e Maurizio Arrivabene.

MAURIZIO E JEANQuando sono arrivato in Ferrari, la prima persona che ho conosciuto è stato Jean Todt che a quel tempo era a capo del team. Anche quando Jean è andato via ci siamo frequentati alle gare visto che lui era sempre nel giro e  per fortuna, anche oggi, continuiamo a vederci durante i weekend di gara. Dopo di lui ci sono stati diversi team principal in Ferrari ma dopo Todt ricordo con piacere Maurizio Arrivabene. Lui è la persona giusta per riportare la Ferrari dove merita e gli devo molto per il mio ritorno“.

COMPAGNO CERCASI Tanti elogi quindi ai due team manager, secondo il pilota finnico, migliori della Ferrari, ma qual è stato il compagno di squadra più forte secondo Kimi Raikkonen? “Ho avuto tanti compagni di squadra, con ognuno di loro è stato diverso. Impossibile sceglierne uno, qualcuno ha fatto meglio degli altri, sono tutti ottimi piloti e i risultati nel mondiale spiegano meglio il loro ruolo nella storia. Non ho cattive sensazioni verso nessuno di loro“.


TAGS: kimi raikkonen Jean Todt maurizio arrivabene f1 2019