Pubblicato il 22/09/20

SCHUMINO IN F1? Da qualche settimana se ne parla con una certa insistenza: Mick Schumacher, che intanto nel round del Mugello ha preso la leadership del campionato Fia Formula 2 approfittando del weekend negativo dei rivali (entrambi suoi compagni in Ferrari Driver Academy) Shwartzman e Ilott, potrebbe presto ottenere la chance per competere in Formula 1. Alla vigilia del trittico Spa-Monza-Mugello era stato Frederic Vasseur, team principal dell’Alfa Romeo Racing, a confermare le indiscrezioni che vedevano il figlio del Kaiser in procinto di guidare in una sessione di prove libere 1, anche se poi la possibilità è sfumata proprio alla vigilia del weekend toscano.

mick schumacher monza

IPOTESI NURBURGRING Radio paddock quindi rilancia l’indiscrezione secondo cui Schumi Jr. possa debuttare in un fine settimana ufficiale – dopo i test in Bahrain del 2019, al volante sia della Ferrari che dell’Alfa Romeo – sul circuito di “casa” del Nurburgring. Un’ipotesi, questa, certamente suggestiva, che però si scontra con la realtà che vede i piloti titolari restii nel cedere il volante nelle prime libere su circuiti poco conosciuti, come è accaduto al Mugello e come effettivamente potrebbe accadere al Nurburgring sul quale la F1 non fa tappa dal lontano 2013. Il debutto ci sarà, ma a questo punto non si può escludere che Mick prenda parte a una sessione di libere in Bahrain o Abu Dhabi, piste nelle quali i team e i piloti hanno già sufficienti riferimenti dalle passate stagioni.

F1 GP Toscana Ferrari 1000, Mugello: Mick Schumacher al volante della Ferrari F2004 di papà Michael

AVVICENDAMENTO IN ALFA Ma, al di là dell’esordio in PL1, le ultime indiscrezioni vedono un Mick Schumacher lanciatissimo verso un posto da titolare in Formula 1 già nella prossima stagione. Un’eventualità che, ovviamente, diventerebbe sempre più solida soprattutto nel caso in cui Schumacher dovesse vincere il campionato di Formula 2 (e, quindi, non potesse partecipare per regolamento al prossimo campionato cadetto). A fargli posto, a quel punto, potrebbe essere proprio Antonio Giovinazzi, con “Schumino” che andrebbe ad affiancare Kimi Raikkonen nel 2021 cercando di carpire quanto più possibile dal pilota che ha sostituito il padre in Ferrari nel lontano 2007. Il “secondo” sedile Alfa Romeo è infatti tradizionalmente scelto dalla Ferrari, e non sarebbe certo una sorpresa se Mick approdasse a Hinwil con Giovinazzi dirottato in Haas (dove però dovrebbe vincere la concorrenza di Sergio Perez).

F1 Test Bahrain, Mick Schumacher al volante dell'Alfa Romeo Racing C38

PARLA LO ZIO Per il futuro dovremo ancoraspettare qualche settimana, ma intanto l’investitura è arrivata da zio Ralf Schumacher, intervistato in proposito dai colleghi di Sky Germania: “Ho sempre detto che per Mick l’importante sarebbe stato arrivare sempre in top-3. Adesso ha anche vinto, è sempre uno dei piloti più veloci della Formula 2 e la sua curva di apprendimento è stata molto promettente negli ultimi anni. Non riesco a immaginare una F1 senza di lui nella prossima stagione. Sono certo che ha quello che serve per essere titolare nella massima serie già dal 2021”. Dello stesso avviso anche il team principal dell’AlphaTauri recentemente vittoriosa a Monza, Franz Tost. “Sta crescendo bene – ha spiegato l’austriaco a AvD Motorsport Magazine ha vinto in ogni categoria. Mick è molto maturo, studia tutto con grande attenzione e reagisce ai problemi tecnici. È per questo che avrà successo, sa anche resistere alla pressione e sono convinto che farà molto bene anche in F1”.


TAGS: ferrari formula 1 kimi raikkonen f1 Michael Schumacher antonio giovinazzi mick schumacher mercato piloti f1 ferrari driver academy Alfa Romeo Racing Schumacher Jr Figlio Michael Schumacher