Pubblicato il 05/09/20

PRIMO SUCCESSO STAGIONALE E' arrivato a Monza, sulla pista di casa della propria squadra, del Ferrari Driver Academy, e dove proprio il padre colse diversi successi nella sua lunga carriera in Formula 1, il primo successo stagionale di Mick Schumacher in Formula 2. Il tedesco ha dimostrato ancora una volta come la seconda metà di stagione possa essere migliore della prima. Dopo aver messo a segno il più alto numero di arrivi a podio, Mick ha centrato la prima vittoria con una partenza perfetta che ha rimediato ad una qualifica che lo aveva costretto al via dalla quarta fila. Non ha potuto infatti migliorarsi il pilota Prema, finito nella via di fuga della curva Ascari nei minuti finali della sessione di ieri.

DALLA SABBIA AL GRADINO PIU' ALTO DEL PODIO Schumacher ha compiuto un'altra partenza perfetta ed è saltato alle spalle di Callum Ilott, un altro portacolori del Ferrari Driver Academy che sta prendendo una certa familiarità con le pole position. L'inglese, però, ha una certa sfortuna in gara. Se a Spa aveva perso la testa della classifica dopo una prima gara difficile finendo poi subito fuori nella seconda, a Monza ha spento la vettura alla ripartenza dal pit stop ed è finito in fondo al gruppo. Mick Schumacher ringrazia e coglie così il primo centro dell'anno.

GHIOTTO SECONDO Non ha mancato di dimostrare che Monza è una pista che conosce bene il buon Luca Ghiotto. Il vicentino (che probabilmente a Monza ha gareggiato più di altri in quanto italiano, ndr) ha avuto la meglio nella bagarre con Christian Luundgaard e una volta passato secondo ha provato a riagganciare Schumacher, ma il tedesco non lo ha lasciato avvicinare.

QUARTO TSUNODA Giù dal podio invece il giovane del vivaio Red Bull Yuki Tsunoda che, ironia della sorte, cede anche la terza posizione in campionato a Schumacher. Brillante a Spa dopo aver avuto ragione di Mazepin per la vittoria di gara 1 lo scorso week end, il giapponese è partito male dalla prima fila affianco ad Ilott. Quinto, dopo una rimonta lodevole, Guan Yu Zhou. Il compagno di squadra di Ilott partiva dalla diciassettesima posizione in griglia. Problemi meccanici per Nikita Mazepin mentre il leader di campionato Robert Shwartzman ha chiuso in nona posizione. Non benissimo visto che Schumacher gli si è portato a tre punti. Settimo ed ottavo hanno concluso rispettivamente Dan Ticktum e Louis Deletraz, che partiranno a posizioni inverse dalla prima fila nella gara corta di domani.

Monza, Gara 1

Pos. Pilota Team Gap
1 Mick Schumacher Prema Racing 30 giri
2 Luca Ghiotto Hitech GP 3.185
3 Christian Lundgaard ART GP 7.321
4 Yuki Tsunoda Carlin 9.279
5 Guan Yu Zhou UNI-Virtuosi 12.553
6 Callum Ilott UNI-Virtuosi 15.145
7 Dan Ticktum DAMS 15.291
8 Louis Deletraz Charouz Racing 17.561
9 Robert Shwartzman Prema Racing 18.238
10 Jehan Daruvala Carlin 21.154
11 Juri Vips DAMS 23.947
12 Pedro Piquet Charouz Racing 25.004
13 Jack Aitken Campos Racing 27.859
14 Marcus Armstrong ART GP 28.379
15 Nobuharu Matsushita MP Motorsport 28.666
16 Felipe Drugovich MP Motorsport 29.257
17 Artem Markelov  HWA Racelab 29.927
18 Giuliano Alesi HWA Racelab 30.343
19 Roy Nissany Trident 33.081
20 Marino sato Trident 51.408
21 Guilherme Samaia Campos Racing 52.406
  Ritirato    
  Nikita Mazepin Hitech GP 23 giri

TAGS: monza schumacher formula 2 Ilott