Autore:
Salvo Sardina

ROCCAFORTE Con la doppietta nel Gran Premio di Russia, la Mercedes ha allungato ancora di più in classifica, e si prepara alla storica conquista del sesto titolo piloti e costruttori consecutivo. Mentre gli appassionati di matematica e statistiche si interrogano sulle svariate possibili combinazioni vittoria, la scuderia di Brackley è in viaggio verso Suzuka, un’altra delle roccaforti dell’epoca turbo ibrida dove la Stella ha sempre trionfato dal 2014 a oggi. Ripetersi nel 2019 è certamente un obiettivo alla portata, nonostante la necessità di tenere d’occhio una Ferrari che appare rinata – affidabilità a parte e scontri interni a parte – dopo la sosta estiva.

F1 GP Russia 2019, Sochi: Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (Mercedes) festeggiano la doppietta

FERRARI PIÙ FORTELa doppietta di Sochi – ha spiegato il team principal Toto Wolff alla vigilia della trasferta per il Gran Premio del Giappone – dopo tre gare senza vittorie ci ha portato grossa soddisfazione. Abbiamo corso una grande gara in Russia e ottenuto il massimo sia con Lewis che con Valtteri, portando a casa 44 punti che contribuiscono a incrementare il gap in entrambe le classifiche e a tenerci motivati a spingere sull’acceleratore per le restanti cinque gare. In ogni caso, la vittoria a Sochi non cambia il fatto che la Ferrari abbia avuto un migliore inizio della seconda parte del campionato”.

AGGIORNAMENTI Una situazione, questa, cui la Mercedes prova a rispondere con alcuni upgrade aerodinamici: “Porteremo alcuni aggiornamenti alla macchina che speriamo ci facciano fare un passo nella giusta direzione, ma sappiamo che dovremo estrarre il massimo potenziale da auto e gomme per essere in grado di lottare per la vittoria. Suzuka? È una pista iconica, con sequenze di curve esaltanti e tifosi molto calorosi. La nostra striscia vincente è molto solida, visto che abbiamo vinto ogni Gp del Giappone dell’era ibrida, ma quest’anno ci aspettiamo una sfida vista la forza dei nostri rivali. Sarà una battaglia e non vediamo l’ora di scendere in pista. Il nostro obiettivo è chiaro e sta a noi riuscire a raggiungerlo”.


TAGS: mercedes formula 1 suzuka f1 Hamilton GP giappone wolff bottas f1 2019 JapaneseGP 2019