Pubblicato il 09/04/20

SHOCK iNVERNALE L'antipasto di questa stagione di F1 non ancora iniziata causa coronavirus l'abbiamo assaggiato durante i test invernali di Barcellona. Tra le novità più succose rientra senz'altro l'innovativo sistema DAS portato dalla Mercedes, che ha letteralmente lasciato a bocca aperta appassionati e tecnici delle altre scuderie. La possibilità per i piloti di agire sulla convergenza delle ruote tramite un movimento del volante non si era mai vista prima, anche se il team di Stoccarda stava lavorando da tempo su qualcosa del genere.

VECCHIA IDEA La conferma che non si tratta proprio di un'idea dell'ultimo inverno è arrivata da John Owen, capo progettista del team campione del mondo, il quale ha spiegato in un video come la Mercedes sia arrivata a concepire il DAS: ''In realtà, l'innovazione non consiste mai in nuove idee, perché non ce ne sono quasi più. Sono più resti di vecchie idee, che a loro volta danno origine a nuove idee. Questo è stato anche il caso del sistema DAS. Abbiamo provato qualcosa di simile anni fa, ma non ha funzionato, quindi l'avevamo lasciato perdere''.

LE REAZIONI Quando l'idea di un sistema simile è tornata d'attualità, la Mercedes ha dovuto cercare un modo per adattarla ai regolamenti. Owen ha spiegato: ''Le regole non fermano un sistema simile, ma inizi a pensare come lo fermeresti da avversario. Più ci pensi, migliore diventa il tuo sistema, perché una volta che lo implementi le altre squadre non potranno semplicemente sparargli contro''. Il fatto che le altre scuderie avrebbero reagito cercando di trovare l'irregolarità del DAS - che peraltro la FIA ha vietato a partire dal 2021 - era ampiamente previsto dalla Mercedes: ''La prima reazione della gente è che sia illegale, ma più lo guardano più senti dire: 'Accidenti, potrebbe essere all'interno delle regole, ma perché non lo abbiamo mai visto prima???'. Ora tutti stanno cercando di trovare qualcosa all'interno dei regolamenti che lo renda illegale, ma è così che è la F1'' ha concluso Owen.


TAGS: mercedes f1 DAS