Pubblicato il 24/09/20

LA PREVISIONE DI JORDAN Durante il weekend del GP Toscana sono emersi dei rumors circa il possibile passaggio di proprietà del team Mercedes AMG F1. Le quote di maggioranza sarebbero dovuto passare al ricco partner tecnico Ineos, per una cifra vicina ai 900 milioni di dollari. La voce era stata alimentata in particolare da Eddie Jordan, il quale si era detto ''assolutamente sicuro'' di questo scenario, aggiungendo di aspettarsi anche le dimissioni di Toto Wolff, ormai giunto al termine di un ciclo vincente praticamente irripetibile.

DAIMLER NEGA TUTTO Le prime smentite sono arrivate dallo stesso Wolff e ora anche un portavoce di Daimler, società madre di Mercedes, ha negato questa prospettiva: ''Continueremo con la squadra e sarà ancora un team Mercedes. Non abbiamo intenzione di andarcene. Inoltre, non abbiamo in programma di avere un altro team principal. Continueremo con le stesse persone: Lewis (Hamilton), Valtteri (Bottas) e Toto (Wolff)''.

Lewis Hamilton e Toto Wolff (Mercedes)

SITUAZIONE IN DIVENIRE Quest'ultima affermazione è particolarmente importante in quanto, al momento, il solo Bottas ha già in mano un contratto per la prossima stagione. Hamilton ha dichiarato più volte di essere vicino alla firma del rinnovo che però tarda ad arrivare, forse proprio perché la sua permanenza è legata a quella - meno sicura - di Wolff, il cui nome viene spesso avvicinato a quello dell'ambiziosa Aston Martin dell'amico Lawrence Stroll. Le dichiarazioni del gruppo Daimler dovrebbero spazzare le ultime nubi ed essere il preludio all'annuncio del rinnovo delle due figure più importanti del team campione del mondo.


TAGS: mercedes f1 Ineos