Pubblicato il 14/07/21

LANDO TRANQUILLIZZA Il weekend di pausa prima del GP Gran Bretagna non è stato certo dei migliori per Lando Norris. Oltre ad assistere dal vivo alla sconfitta della sua Inghilterra contro l'Italia nella finale di Euro 2020, il pilota della McLaren è stato anche rapinato del prezioso orologio che portava al polso. Un'esperienza senz'altro poco piacevole, ma il 22enne ha tranquillizzato i suoi tifosi pubblicando una storia su Instagram per raccontare il suo stato d'animo dopo l'episodio: ''Grazie a tutti per i messaggi. Significa davvero molto vedere così tanti messaggi di gentilezza e amore da tutti voi. Ho pensato di farvi sapere che sto bene e sto cercando di assicurarmi di essere pronto e di essere nella condizione giusta per questo fine settimana, per esibirmi al meglio''.

TRAUMA SUPERABILE A parlare direttamente con Norris è stato il CEO della McLaren, Zak Brown. Il manager americano era a sua volta presente a Wembley e ha raccontato durante un evento tenutosi ieri sera a Londra come sta il suo pilota: ''Ho parlato molto con lui di quanto accaduto. Sono stato rapinato tre volte, a Los Angeles quando ero più giovane, quindi ho condiviso con lui la mia storia. È facile sentirsi responsabili quando sei la vittima, per quanto può aver senso, e indossi un bell'orologio. La realtà è che ha fatto tutto quello che doveva fare. Sta bene, è un po' traumatizzato come ci si aspettarebbe, me l'ha spiegato. Non è stata una bella esperienza, ma sta bene e starà bene''.

LE CRITICHE A EURO 2020 Come abbiamo visto anche dalle immagini riprese dalle tv, la gestione della folla accorsa allo stadio di Wembley per la partita tra Inghilterra e Italia non è stata impeccabile. Risse, ingressi di persone senza biglietto, frasi razziste e tutto il campionario del peggio che possono mettere in mostra i tifosi più esagitati hanno in parte rovinato il clima di festa. Mentre la UEFA ha aperto un'indagine disciplinare su quanto accaduto alla finale di Euro 2020, Brown ha voluto criticare gli organizzatori: ''Ci sono alcune persone cattive al mondo. Non è stato un evento ben organizzato, io sono andato e quello non era un comportamento accettabile. Quindi dovrà essere risolto, perché non dovresti mai sentirti in pericolo andando a un grande evento sportivo, non lo vedresti mai in F1''.


TAGS: norris f1 Euro 2020 rapina Wembley