METEO FAVOREVOLE Altro giorno di test sul circuito del Paul Ricard per la McLaren e la Pirelli, impegnate nella seconda uscita dei nuovi pneumatici da 18 pollici che debutteranno nel mondiale di F1 nel 2021. Dopo il maltempo di ieri, che aveva limitato l'attività in pista di Carlos Sainz, oggi nel sud della Francia è tornato il sole e Lando Norris ha potuto completare ben 106 giri.

TOCCA ALLA MERCEDES Un buon quantitativo di chilometri che permetterà alla Pirelli di continuare nello sviluppo di questi pneumatici. Come sempre, il team impegnato nel test lavora alla cieca e tutti i dati raccolti vengono poi condivisi tra tutte le scuderie. Quest'anno si disputerà ancora una due giorni: dopo Renault e McLaren, sarà la Mercedes a scendere in pista a dicembre con queste nuove gomme. Nel 2020, poi, tutti i team parteciperanno a delle nuove sessioni, per 25 giorni totali di test in pista.

GOMME 2020 RIMANDATE Gli pneumatici da 18" debutteranno già il prossimo anno in F2, come test in vista dell'esordio in F1 la stagione successiva. Nel frattempo, Pirelli ha utilizzato la maggior parte delle giornate di prova concesse nel 2019 a sviluppare le gomme per il 2020. La mescola C4, testasta dai piloti ad Austin, non ha però raccolto giudizi particolarmente positivi. Una nuova presa di contatto con queste gomme avverrà nei test in programma ad Abu Dhabi all'indomani dell'ultimo gran premio dell'anno. Pirelli si aspetta in quell'occasione condizioni climatiche più rappresentative, dato che in Texas venerdì scorso le libere si sono svolte in un clima insolitamente freddo.


TAGS: test pirelli sainz formula 1 mclaren norris f1 18 pollici Paul Ricard 2021