Pubblicato il 16/06/20

L'INIZIO DI UN DOMINIO Sono ormai passati 10 anni da quando si aprì il ciclo d'oro della Red Bull, capace di vincere otto titoli mondiali su otto nel quadriennio 2010-2013. La stella di quella squadra era Sebastian Vettel, ai tempi giovane campione in rampa in lancio dopo i primi campionati di apprendistato in cui aveva già messo in mostra il suo talento. Da allora, né il tedesco né il team austriaco sono più riusciti a conquistare il Mondiale. Helmut Marko, storico consigliere della Red Bull, è convinto che ora si possa aprire un ciclo simile grazie a Max Verstappen.

ANALOGIE TRA CAMPIONI L'olandese quest'anno è nella stessa età, 23 anni di Vettel quando l'attuale ferrarista vinse il primo titolo mondiale, beffando la Ferrari di Sebastian Vettel nel finale di Abu Dhabi. Verstappen ha recentemente giurato fedeltà alla scuderia di Dietrich Mateschitz e, secondo Marko, il feeling tra le parti è eccellente: ''Si sente molto a suo agio all'interno della squadra ed è in una situazione simile a quella di Vettel quando guidava per noi. La cosa più importante è che riusciamo a dargli una macchina vincente ed essere i principali sfidanti della Mercedes''.

REGALO ALLA RENAULT L'esordio stagionale nel GP Austria si avvicina e la Red Bull sarà tra le poche scuderie a non effettuare un test prima di questa gara. Sul circuito del Red Bull Ring scenderà invece in pista la Renault, un autentico smacco se consideriamo come le due parti si sono lasciate male al termine della stagione 2018, in un rapporto avvelenato anche dal passaggio di Daniel Ricciardo proprio alla squadra della casa francese: ''È stato un grande successo dell'organizzazione a Spielberg aver affittato la pista a un team rivale - ha dichiarato ironicamente Marko a Speedweek.com - Diciamo solo che è stato un gesto generoso''.


TAGS: f1 verstappen Marko