Logo MotorBox
Lewis Hamilton, il racconto choc: "Vittima di bullismo a sei anni"
Formula 1

Hamilton e il periodo infernale vissuto a scuola: "Ero vittima di bullismo"


Avatar di Luca Manacorda , il 24/01/23

1 settimana fa - Il sette volte iridato ha raccontato alcuni episodi scioccanti

Il sette volte iridato ha raccontato alcuni episodi scioccanti legati al periodo della sua infanzia

Da sempre Lewis Hamilton è in prima fila nella lotta contro il razzismo, nello sport e non solo. Il pilota della Mercedes si è sempre schierato a favore di numerosi battaglie per i diritti civili, ricordando come lui stesso abbia avuto la sfortuna di vivere in prima persona episodi di discriminazione. Nuovi particolari su quello che il sette volte iridato di F1 ha dovuto affrontare sono stati recentemente svelati dallo stesso Hamilton.

ANNI DIFFICILI Ospite del podcast On Purpose, il 38enne è tornato con la memoria al tempo della scuola, quando è stato vittima di abusi razziali e di episodi odiosi come il lancio di banane. Hamilton, britannico figlio di una coppia mista, ha ricordato: ''I giorni di scuola sono stati probabilmente la parte più traumatizzante e più difficile della mia vita​. Ero già vittima di bullismo all'età di sei anni. In quella particolare scuola, ero uno dei tre bambini di colore e solo i ragazzi più grandi, più forti e prepotenti mi prendevano in giro per la maggior parte del tempo''.

SISTEMA CONTRO Non erano solo gli episodi di bullismo a tormentare il giovane Hamilton. Il pilota della Mercedes ha spiegato di aver vissuto una situazione ancora più difficile per il contesto e per il contenuto delle materie di studio: ''Quando vai alle lezioni di storia e non ci sono persone di colore nella storia che ti insegnano... pensavo, 'Dove sono le persone che mi assomigliano?'. Nella mia scuola secondaria c'erano sei o sette bambini neri su 1.200 studenti e tre di noi venivano messi fuori dall'ufficio del preside tutto il tempo. Il preside ce l'aveva con noi - e in particolare con me. Sentivo davvero che il sistema era contro di me e stavo nuotando controcorrente. C'erano molte cose che ho soppresso''.

VEDI ANCHE



F1: Linda e Anthony, i genitori di Lewis Hamilton F1: Linda e Anthony, i genitori di Lewis Hamilton

IL SILENZIO IN FAMIGLIA A riguardo, Hamilton ha poi spiegato di non aver mai parlato in casa di quanto accadeva a scuola: ''Non me la sentivo di andare a casa e dire ai miei genitori che questi ragazzi continuavano a chiamarmi con termini razzisti, o che ero stato vittima di bullismo o picchiato a scuola. Non volevo che mio padre pensasse che non ero forte''. L'impegno sociale di Hamilton ha coinvolto anche la Mercedes, tanto da portare la scuderia anglotedesca a schierare per due anni le sue monoposto colorate di nero invece che con l'iconico argento. Assieme al team sta lavorando per aumentare la diversità tra il personale all'interno della squadra e ha inoltre avviato la campagna Mission 44 per sostenere la carriera di giovani provenienti da ambienti svantaggiati.


Pubblicato da Luca Manacorda, 24/01/2023
Tags
Vedi anche