Jeremy Clarkson si scaglia ancora contro Lewis Hamilton
F1 2021

Jeremy Clarkson (ancora) contro Lewis Hamilton e il politically correct


Avatar di Salvo Sardina , il 03/11/21

3 settimane fa - Il famoso giornalista di Top Gear e The Grand Tour attacca ancora il connazionale

Il famoso giornalista di Top Gear e The Grand Tour attacca ancora il connazionale, colpevole di aver scelto di combattere battaglie sociali che in realtà infastidiscono la gente

Sette titoli iridati di Formula 1, 100 GP vinti e svariati record apparentemente imbattibili fatti fuori come se niente fosse. Lewis Hamilton è indubitabilmente la più grande star della F1 di questo momento, ma l’apprezzamento nei suoi confronti non sembra unanime. Da un lato, se contro il campione della Mercedes si schierano comprensibilmente i tifosi degli avversari storici, che quest’anno sostengono lo “sfidante” Max Verstappen, dall’altro l’inglese si è trovato a fronteggiare anche il “fuoco amico” di alcuni suoi connazionali. A guidare la crociata contro il trentaseienne cresciuto nei sobborghi di Londra, ultimamente, sembra esserci Jeremy Clarkson, giornalista dell’auto divenuto celebre per la propria conduzione – insieme agli amici e colleghi James May e Richard Hammond – del mitico show della BBC “Top Gear”, prima di passare ad Amazon Prime Video con l’analogo “The Grand Tour”.

Jeremy Clarkson Jeremy Clarkson

VEDI ANCHE



ANTIPATIE SOCIAL Già in passato, il sessantunenne non aveva mancato di esternare via social la propria antipatia nei confronti del pilota Mercedes, twittando dopo il GP Ungheria – concluso alle spalle dell’Alpine di Esteban Ocon – che, per l’atteggiamento mostrato durante la gara, Hamilton avesse “bisogno di una sculacciata”. Alle critiche di qualche settimana fa, si aggiungono quelle scritte nei giorni scorsi in un editoriale sul tabloid inglese The Sun. Nel mirino, stavolta, non c’è però il comportamento in macchina del sette volte iridato, ma le sue battaglie contro il razzismo e a favore della tutela ambientale. Un tema, quest’ultimo, sul quale lo stesso Clarkson era in passato già scivolato, scontrandosi con l’attivista Greta Thunberg.

F1 GP Turchia 2021, Istanbul Park: Lewis Hamilton (Mercedes) F1 GP Turchia 2021, Istanbul Park: Lewis Hamilton (Mercedes)

CLARKSON ALL’ATTACCOQuando ha iniziato a correre – spiega Jeremy Clarkson sulla sua colonna sul The Sunera brillante e talentuoso, tutti quanti lo amavano. Poi, invece, ha deciso di essere più politicamente corretto di un’associazione studentesca. Dopo l’uccisione di George Floyd, ha fatto dipingere le Mercedes di nero. Continua a parlare di quanto adesso stia attento alle tematiche green solo perché ha venduto il suo jet privato, e pretende che tutti quanti diventino vegani come lui. Forse tutto ciò può funzionare sui social media ma, nel mondo reale, dove la gente vive, non funziona affatto. Gli ambientalisti usano Lewis come un portavoce, pensano forse che ci convertirà tutti. Al contrario, quello che la gente vorrebbe è solo tirargli qualcosa addosso. Ogni weekend di gara, Hamilton scende dalla sua macchina e ringrazia il pubblico, ma lo fa solo perché spera che, da casa, non si sentano i fischi contro di lui”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 03/11/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox