Pubblicato il 23/07/20

STAFFETTA TEDESCA È stato più volte nominato come possibile sede di un gran premio nel corso di questo travagliato 2020, ma alla fine il circuito di Hockenheim rimarrà a bocca asciutta. A confermarlo sono stati gli stessi vertici dell'autodromo che sorge nella regione del Badem-Wurttemburg. La Germania rimarrà comunque tappa del Mondiale 2020, con le monoposto che torneranno a sfrecciare al Nurburgring dopo sette anni.

NO DEFINITIVO Ad Hockenheim si era disputato lo scorso anno uno dei gran premi più spettacolari degli ultimi anni, ma già nei piani originari della stagione non era previsto che si corresse nel 2020. La necessità di trovare nuove sedi a causa della pandemia di coronavirus aveva però riacceso le speranze, tramontate definitivamente proprio in questi giorni in cui si era ipotizzato un possibile trasferimento del GP Spagna, a rischio dopo l'esplosione di diversi focolai di Covid-19, proprio ad Hockenheim. A spiegare la situazione è stato Jorn Teske, direttore generale del circuito: ''Possiamo confermare che nel 2020 non si svolgerà alcuna gara di F1 all'Hockenheimring e siamo anche consapevoli che Liberty Media sia in contatto con il Nurburgring, tuttavia non siamo in grado di dire a che livello siano i negoziati'' ha dichiarato a RaceFans.

F1 GP Germania 2018, Hockenheim: Sebastian Vettel (Ferrari)

MOTIVI ECONOMICI Fondamentale per il crollo delle speranze di Hockenheim l'impossibilità di avere almeno una parte di pubblico pagante sulle tribune: ''Fin dall'inizio abbiamo dichiarato che non siamo in grado di organizzare una gara in caso di svantaggi finanziari - ha aggiunto Teske - Abbiamo chiarito che dobbiamo aderire ai regolamenti coronavirus della regione del Baden-Wurttemberg e quindi non possiamo organizzare un evento con gli spettatori. Alla fine era chiaro che non sarebbe stato fattibile in quanto i requisiti per una gara all'interno della Germania sono diversi da regione a regione. Per l'Hockenheimring la cosa più importante è garantire che possiamo uscire dalla crisi in condizioni stabili''.

TRE DATE EUROPEE IN ARRIVO L'annuncio di nuove gare europee è atteso nei prossimi giorni: oltre al Nurburgring, dove non si corre dal 2013, sono in pole position la novità assoluta di Portimao e Imola, sempre più vicina a chiudere uno storico triplete tutto italiano con Monza e Mugello, sebbene la gara in riva al Santerno verrà disputata alcune settimane dopo le altre due. La data più probabile sarà in pieno autunno, prima della trasferta in Medio Oriente per gli appuntamenti finali in Bahrain e ad Abu Dhabi.


TAGS: nurburgring imola hockenheim f1