Pubblicato il 01/04/20

EFFETTI COLLATERALI L'attuale pandemia di coronavirus non guarda in faccia nessuno, condizionando la vita di vip e gente comune ai quattro angoli del mondo. Si calcola che quasi metà della popolazione mondiale sia attualmente in quarantena, nel tentativo di arrestare il propagarsi del virus. Oltre a dover rinunciare ai rapporti sociali e molto spesso a quelli di lavoro, ci stiamo un po' tutti trovando ad affrontare altri effetti collaterali di questa situazione, come ad esempio l'impossibilità di recarsi dal barbiere per farci sistemare i capelli e/o la barba. L'account Twitter del circuito di Sochi ha così deciso di ingannare la noia di queste giornate passate da reclusi in casa immaginandosi come ritroveremo i piloti di F1 una volta terminata la quarantena.

CASCHETTI E BARBE In questa prima sequenza di immagini possiamo ammirare una profusione di capelli a caschetto e frange disperate, corredati da barbe incolte che potrebbero portare Carlos Sainz, Esteban Ocon o Romain Grosjean a fare un provino per entrare nei Beatles. Charles Leclerc sembra invece essere riuscito a gestire meglio in maniera autonoma i capelli, anche se il pilota che ci rimette di meno nel look è uno di quelli più attenti all'immagine, ossia Lewis Hamilton. Il sei volte campione del mondo, che ultimamente già sfoggiava treccine e barba, risulta quasi identico a come siamo abituati a vederlo.

L'ECCEZIONE NORRIS In questa seconda carrellata, invece, spiccano i look selvaggi di un Daniel Ricciardo con riccioli quasi stile afro e un Lance Stroll molto simile a un uomo delle caverne. Nel caso, una caverna senz'altro di lusso considerando l'ingente patrimonio di cui suo padre Lawrence dispone, come confermato anche dalle recenti manovre in ambito Aston Martin. Look quasi da amish per Kimi Raikkonen, ma l'attenzione viene rapita dal pilota al suo fianco, un Norris in versione ''PeLando''. non è un caso che il pilota della McLaren appaia così: recentemente, ha promesso di radersi a zero dopo che i suoi fan hanno raccolto, durante una sua diretta sul social network Twitch, oltre 12.000 dollari da donare in beneficienza a favore della battaglia al Covid-19.

GLI ASSENTI Sono solo due, su venti, i piloti di F1 ''risparmiati'' da questo studio tricologico: il rookie della Williams Nicholas Latifi e il messicano della Racing Point Sergio Perez. Anche per loro, però, varrebbe la considerazione che Sergio Mattarella ha fatto in un fuorionda già diventato leggenda: ''Eh Giovanni, non vanno dal barbiere neanche loro!''.


TAGS: vettel f1 Hamilton verstappen leclerc Coronavirus Quarantena