Pubblicato il 17/05/21

EVENTO SPECIALE La McLaren si avvicina al weekend del GP Monaco con l'intenzione di catturare l'attenzione. La mossa principale a riguardo è l'adozione di una livrea speciale per l'appuntamento sulle strade di Monte Carlo, con le monoposto affidate a Lando Norris e a Daniel Ricciardo che scenderanno in pista con una colorazione che riprende gli iconici celeste e arancione dello sponsor Gulf che abbiamo visto protagonisti in tante pagine di storia del motorsport, in particolare nelle competizioni GT. Un'iniziativa subito accolta con grande entusiasmo sui social dagli appassionati.

IN ATTESA DELLA CHANCE La scuderia di Woking spera però di poter far parlare di sé anche per i risultati in pista. In questo primo scorcio di stagione, la McLaren si è assicurata il ruolo di terza forza in pista, ottenendo un podio con Norris a Imola. Il duello è soprattutto con la Ferrari per ottenere le posizioni subito alle spalle dei top team Mercedes e Red Bull, dunque è ovvio che in caso di qualche inconveniente ai piloti di queste scuderie si potrebbero aprire le porte per un risultato di grande prestigio. L'amministratore delegato Zak Brown ritiene che questo scenario possa concretizzarsi presto, grazie alle intense battaglie in pista tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. I due sono arrivati ai ferri corti praticamente in ogni gran premio fin qui disputato, con l'apice del contatto al via del GP Emilia Romagna nel quale si è danneggiata l'ala anteriore della Mercedes del britannico: ''Penso che sia solo una questione di tempo prima che entrambi siano determinati a non mollare in curva 1 e che nessuno dei due ne esca fuori'' ha dichiarato l'americano alla BBC.

DUELLO AD ALTO LIVELLO Brown ha lodato la rivalità tra i due che sta infiammando l'attuale stagione di F1 e ha ammesso come qualche episodio controverso sia inevitabile e da lui molto atteso: ''Le rivalità sono grandiose nello sport e avendo quei due ragazzi che ci provano, si spera che a un certo punto questo crei qualche opportunità per noi. È una grande rivalità, penso che Max abbia fatto fare un passo in avanti a Lewis. Non che ne avesse bisogno, ma ora è decisamente al suo meglio. È chiaro che Lewis è un pilota molto intelligente: lo si può vedere seduto lì ad aspettare di colpire. Non è troppo ansioso e questa è la sua esperienza che emerge''.

F1 GP Spagna 2021, Barcellona, Montmelò: Max Verstappen (Red Bull) e Lewis Hamilton (Mercedes)

NORRIS E I RISCHI DI MAX Il circuito di Monte Carlo, così stretto e dove le possibilità di sorpasso sono ridotte al lumicino, potrebbe rappresentare lo scenario ideale per un episodio controverso. Già nell'edizione 2019, un Verstappen scalpitante alle spalle di Hamilton finì per colpire la ruota posteriore della Mercedes alla staccata in fondo al tunnel, senza ulteriori conseguenze. Chi spera in un assist è ovviamente Norris: ''Max si butta in quelle opportunità, come in curva 1 in Spagna. È stata una cosa piuttosto rischiosa. Se Lewis avesse sterzato, si sarebbero scontrati. Quindi Max è stato abbastanza convinto con la sua mossa, ma sono le opportunità che deve cogliere perché in questa fase la Red Bull è un po' più lenta. Ma è anche ciò che lo rende divertente, perché poi Lewis deve recuperare e cercare di superarlo''.


TAGS: mclaren f1 Hamilton verstappen