Pubblicato il 28/06/21

GARA DIVERSA, RISULTATO SIMILE Il primo weekend sul Red Bull Ring ci ha regalato una gara meno appassionante delle precedenti per quanto riguarda la lotta per la vittoria, mentre nelle posizioni di rincalzo la Ferrari è tornata protagonista con la buona rimonta di Carlos Sainz, partito dodicesimo e giunto sesto, e di Charles Leclerc, finito in fondo alla classifica dopo il contatto con Pierre Gasly e poi risalito fino alle spalle del compagno di squadra. I dati del GP Stiria sono in linea con quelli del Paul Ricard di sette giorni prima, confermando un calo rispetto alle precedenti trasmissioni dei GP Monaco e Azerbaijan.

CRESCE LO SHARE Partendo dalla diretta delle 15 sui canali di Sky Sport, sono stati 1.244.000 gli spettatori medi, per il 9,7% di share, in salita di oltre il 10% rispetto alla domenica precedente. Di contro, leggera contrazione della differita in orario preserale su Tv8, con 1.079.000 spettatori, pari al 6,7% di share. Il totale degli spettatori delle due trasmissioni rimane simile, mentre lo share aumenta di circa 2 punti percentuali.

LE MOTO Di scena ieri anche la MotoGP con il GP Olanda. La diretta delle ore 14 sui canali Sky Sport ha conseguito 765.000 spettatori, per il 5,6% di share. Su Tv8 le differite pomeridiane hanno totalizzato rispettivamente 496.000 spettatori la Moto3, 529.000 spettatori la Moto2, 845.000 spettatori la MotoGP (share 7,2%). Nel prossimo weekend in gara solo la F1, con il GP Austria in programma ancora al Red Bull Ring e con le stesse modalità di trasmissione televisiva.


TAGS: f1 Gp Stiria ascolti tv