Pubblicato il 31/08/20

EFFETTO RIENTRO Ritorna la F1 dopo una settimana di break e il GP Belgio, nonostante la scarsa battaglia per le prime posizioni e una Ferrari ridotta al ruolo di comparsa, ottiene grazie al suo fascino dati di ascolto discreti. Rispetto al precedente appuntamento in Spagna, in programma nel weekend di agosto, la platea televisiva aumenta fisiologicamente con il rientro di molti italiani dalle vacanze estive.

I DATI DI ASCOLTO Partendo dalla diretta delle 15.10 su Sky Sport, sono stati in totale 965.000 gli spettatori medi, per il 7,7% di share. Un dato identico, ma con share maggiore dato il minor numero di persone complessive davanti alla televisione, lo si aveva avuto per il GP 70° Anniversario dello scorso 9 agosto, nel quale la Ferrari aveva sfiorato il podio con Charles Leclerc. Le difficoltà della Rossa pesano maggiormente sulla differita preserale di Tv8 che si ferma a 1.075.000 spettatori, pari all’8.1% di share. Dato in calo rispetto a inizio mese, ma in aumento di oltre 100.000 unità rispetto alla gara di Barcellona disputata nel pieno delle vacanze.

APPUNTAMENTO CLOU La F1 si sposta ora a Monza per il GP Italia, solitamente una delle gare della stagione più viste in tv. Sarebbe potuto esserlo ancora di più quest'anno, con le tribune chiuse e i tifosi della Ferrari obbligati a seguirla davanti agli schermi, ma le prestazioni della SF1000 a Spa fanno presagire che si tratterà di un altro weekend di sofferenza per i fan del Cavallino Rampante. Per l'occasione, comunque, il gran premio verrà trasmesso in diretta sia da Sky sia da Tv8, quindi visibile a tutti.


TAGS: f1 ascolti tv Belgian GP 2020