Pubblicato il 23/11/20

VOGLIA DI RISCATTO La Ferrari sta vivendo una delle annate più difficili degli ultimi decenni e la sua situazione è resa ancora più complicata dal regolamento quasi congelato in vista della prossima stagione. Nonostante questo, il team di Maranello sta lavorando per non vivere un 2021 di transizione e lo sviluppo di una nuova power-unit - il vero tallone d'Achille di questo campionato - sta procedendo in maniera incoraggiante e il team principal Mattia Binotto non ha nascosto il suo ottimismo a riguardo.

I PROBLEMI INDIVIDUATI Tra chi crede nel recupero del Cavallino Rampante c'è anche David Coulthard, il quale ha analizzato la situazione della Ferrari partendo dai problemi che il team ha individuato quest'anno: ''Riconoscono che ovviamente hanno avuto alcuni problemi e il feedback che stavano ottenendo dal loro sviluppo, dal CFD e dalla galleria del vento è stato smentito dalla pista. Ci sono stati anche dei chiarimenti sul motore, il che significa che non sono stati in grado di estrarre le stesse prestazioni''.

F1 GP Emilia Romagna 2020, Imola: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

GARANZIA PILOTI Secondo Coulthard, un punto di forza della Ferrari nel prossimo sarà la coppia pilota: ''Hanno in Charles Leclerc un giovane pilota eccezionale e hanno fatto arrivare Sainz. Quello che penso sia effettivamente un po' confuso è il calo delle prestazioni di Sebastian Vettel, che non ti aspetteresti da un pilota di quella qualità''. Nelle scorse settimane, lo scozzese era stato particolarmente severo verso il tedesco, dubitando sulle sue reale possibilità di tornare competitivo una volta passato all'Aston Martin il prossimo anno.

FIDUCIA NEL CAVALLINO Dopo aver analizzato pregi e difetti attuali e futuri, Coulthard ha spiegato perché si aspetta una Ferrari nuovamente vincente molto presto: ''La Ferrari tornerà in futuro. I regolamenti del prossimo anno sono dei piccoli cambiamenti, ma potrebbero essere significativi in termini di ciò che accade intorno al posteriore della vettura, aerodinamicamente parlando. Credo che la Ferrari abbia un nuovo motore in fase di sviluppo che, si spera, dovrebbe portarli avanti. Quindi, nello stesso modo in cui sono stati dominanti per un periodo con Schumacher, e poi lo è stato la Red Bull e ora lo è la Mercedes, ogni ciclo arriva alla fine e la Ferrari tornerà''.


TAGS: ferrari f1 Coulthard