Ferrari, le verità di Leclerc
F1 2021

Leclerc predica calma: "Segnali positivi, ma non aspettiamoci miracoli"


Avatar di Luca Manacorda , il 17/03/21

8 mesi fa - Il francese ha raccontato le sue sensazioni dopo i test in Bahrain

Charles Leclerc ha raccontato le sue sensazioni sulla Ferrari dopo i test disputati in Bahrain

CONGIUNZIONE TEMPORALE SFAVOREVOLE La Ferrari è chiamata a rialzare la testa dopo la peggior stagione degli ultimi 40 anni, ma la situazione regolamentare non permette di realizzare clamorosi miglioramenti tali da poter illudere i tifosi di rivedere la Rossa con costanza sul podio. Una previsione che sembra essere stata confermata dall'esito dei test invernali disputati in Bahrain, dove la SF21 si è confermata all'incirca a metà gruppo dando un'occhiata ai tempi e al grafico elaborato in base ai long run di cui vi abbiamo già parlato nell'articolo relativo alle presunte difficoltà della Mercedes.

EVOLUZIONE, NON RIVOLUZIONE Ad illustrare meglio di tutti la situazione in casa Ferrari non può che essere Charles Leclerc, pilota titolare unico reduce dalla disastrosa stagione 2020: ''È ancora molto presto per progredire sulle prestazioni della vettura - ha dichiarato in una lunga intervista alla testata monegasca CodeSport - Quando parlavo di riportare la Ferrari ai vertici intendevo un obiettivo a medio/lungo termine, ma non stavo parlando direttamente del 2021. Il regolamento tecnico ci impedisce di fare quello che vogliamo sulla macchina. La SF21 non è quindi una rivoluzione, ma piuttosto un'evoluzione della SF1000. Cercheremo di migliorare rispetto allo scorso anno, ma non ci saranno miracoli. Devi essere realistico: anche se lo spero, non credo che lotteremo per il campionato nel 2021''.

VEDI ANCHE



F1 Test Bahrain 2021, Charles Leclerc (Ferrari) F1 Test Bahrain 2021, Charles Leclerc (Ferrari)

IL 2019 RESTA LONTANO L'unico aspetto positivo sembra essere dato dai riscontri della pista, dove l'evoluzione di cui parla Leclerc sembra dare riscontri positivi: ''Non credo che siamo riusciti a recuperare tutto il ritardo sulle altre squadre. Abbiamo recuperato un po', ma sfortunatamente non dobbiamo aspettarci miracoli. I segnali sono positivi, è stato fatto un buon lavoro, ma non basterà per tornare ai livelli del 2019. Non bisogna dimenticare dov'era la Ferrari lo scorso anno. In F1, tutto richiede tempo''. Guardando agli avversari, il pilota della Ferrari vede bene la Red Bull come antagonista della Mercedes ed è rimasto impressionato dalla McLaren.

SPOGLIATOIO UNITO Leclerc ha anche assicurato che i rapporti con il nuovo compagno di squadra Carlos Sainz sono ottimi: ''Sta andando molto, molto bene con Carlos. Non credo di aver passato tanto tempo con un compagno di squadra quanto con lui. È stato davvero molto interessante. Abbiamo più o meno la stessa età, con interessi comuni. Promette molto divertimento! Abbiamo molte ambizioni e motivazioni e non vediamo l'ora di poter combattere in pista senza fare troppo caz*ate insieme''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 17/03/2021
Vedi anche
Logo MotorBox