Pubblicato il 26/06/20

SETE DI CAVALLI La speranza di ritrovare una Ferrari competitiva dopo oltre tre mesi di sospensione del Mondiale di F1 ha alimentato alcune indiscrezioni circolate sul web nelle ultime settimane, le quali riferivano di una nuova power-unit in grado di garantire 30 cv in più alla SF1000. Durante i test invernali, la nuova monoposto di Maranello era apparsa molto lenta in rettilineo, l'esatto contrario di quanto avveniva nella passata stagione. A quanto pare, nelle poche settimane di lavoro concesse dal regolamento, gli uomini del Cavallino Rampante si sono però dedicati ad altro.

F1 Test Ferrari Mugello 2020: Charles Leclerc sale in macchina

NOVITA' IN UNGHERIA La conferma arriva da un portavoce della Ferrari, raggiunto dalla testata tedesca Auto Motor und Sport, solitamente piuttosto affidabile su questo genere di anticipazioni: ''Abbiamo solo piccole modifiche alla monoposto. Per noi era più importante comprendere meglio la SF1000. Abbiamo fatto un buon passo in avanti''. Come vi abbiamo riportato in settimana, i lavori si sono concentrati sulla riduzione del drag, ossia la resistenza all'avanzamento che avrebbe eccessivamente penalizzato la monoposto nei test di Barcellona. Il primo importante aggiornamento della vettura 2020 è atteso invece in Ungheria, sede del terzo appuntamento del campionato.


TAGS: ferrari f1 gp austria