Pubblicato il 04/06/20

SI RIPARTE! La prossima settimana i motori della F1 torneranno ad accendersi, dopo lo stop forzato causa pandemia di coronavirus. Nessun anticipo rispetto al calendario 2020 da poco comunicato, ma semplicemente alcuni test privati per riabituarsi alla competizione in pista dopo quasi quattro mesi di inattività. Il primo team che comincerà a sgranchirsi le gambe sarà la Mercedes, con una due giorni di prove organizzata sul tracciato di Silverstone.

SI RISPOLVERA UN MITO Il primo pilota a scendere in pista sarà Valtteri Bottas, nella giornata di martedì. Il giorno seguente sarà il turno del campione del mondo Lewis Hamilton. Ovviamente i due non saranno alla guida della Mercedes W11 vista nei test invernali disputati in Spagna, in quanto il regolamento non prevede questa possibilità. Per riabituarsi alla guida di una monoposto di F1 verrà invece rispolverata la W09 del 2018, vincitrice di entrambi i titoli mondiali di quell'anno, il primo in cui si correva con l'halo, il sistema di protezione del pilota installato sopra all'abitacolo.

F1, GP Singapore 2018: la Mercedes W09 di Lewis Hamilton

FERRARI IN ARRIVO, LANDO GIA' IN PISTA Il test permetterà non solo di togliere la ruggine ai due piloti, ma anche ai membri del team ad abituarsi al lavoro sulle monoposto seguendo le nuove normative sanitarie e di distanziamento sociale introdotte per i gran premi di quest'anno. Anche la Ferrari sta organizzando un test simile, in data e luogo ancora da confermare, per permettere ai suoi uomini di prepararsi al meglio per il primo appuntamento del campionato 2020. Ieri, intanto, come vi avevamo anticipato Lando Norris ha girato sempre a Silverstone al volante di una F3 del team Carlin, mentre anche Alex Albon e George Russell stanno programmando un allenamento analogo.


TAGS: ferrari mercedes test f1