Pubblicato il 29/09/20

POCHI PUNTI A dirlo non siamo noi ma i numeri. La Ferrari negli ultimi quattro Gran Premi è stata ben lungi dall'essere un top team, ma anche dall'occupare un posto di centro classifica, andando ad attestarsi a metà tra il gruppone di mezzo e i fanalini di coda Alfa Romeo, Haas e Williams. Del gruppone fa parte anche la Red Bull, che sconta però un paio di ritiri della sua punta Max Verstappen, senza i quali sarebbe rimasta comodamente terza forza del Campionato 2020 dietro all'inarrivabile Mercedes, anche considerando solo le ultime quattro uscite. E invece dal Belgio alla Russia, passando per Monza e Mugello, è la Renault la scuderia con più punti dopo le Frecce nere. Per quantificare la crisi della Scuderia di Maranello abbiamo dapprima riscritto le classifiche del mondiale, sia quella piloti che quella costruttori, tenendo conto esclusivamente dei risultati degli ultimi quattro GP. Come si può notare nelle tabelle seguenti, il settimo posto in quella costruttori è accompagnata dal deludente 12° posto di Charles Leclerc in quella pilota con appena 12 punti, e - addirittura - dal 15° di Sebastian Vettel con il solo punticino conquistato al Mugello.

F1 GP Toscana 2020, Mugello: Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

CLASSIFICA COSTRUTTORI ULTIME QUATTRO GARE (Spa, Monza, Mugello, Sochi)

Scuderia  Punti ultimi 4 GP Punti complessivi
Mercedes  145 366
Renault 63 99
Red Bull 57 192
McLaren 44 106
Alpha Tauri 43 59
Racing Point 41 104 (119)*
Ferrari 13 74
Alfa Romeo 2 4
Haas 0 1
Williams 0 0

*Privata di 15 punti in classifica in seguito alla protesta da parte della Renault circa la regolarità della monoposto.

CLASSIFICA PILOTI ULTIME QUATTRO GARE (Spa, Monza, Mugello, Sochi)

Pilota Punti ultimi 4 GP Punti complessivi
Lewis Hamilton (Mercedes) 73 205
Valtteri Bottas (Mercedes) 72 161
Daniel Ricciardo (Renault) 43 63
Max Verstappen (Red Bull) 33 128
Pierre Gasly (Alpha Tauri) 31 45
Lando Norris (McLaren) 26 65
Alexander Albon (Red Bull) 24 64
Sergio Perez (Racing Point) 24 56
Esteban Ocon (Renault) 20 36
Carlos Sainz (McLaren) 18 41
Lance Stroll (Racing Point) 17 57
Charles Leclerc (Ferrari) 12 57
Daniil Kvyat (Alpha Tauri) 12 14
Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 2 2
Sebastian Vettel (Ferrari) 1 17
Nico Hulkenberg (Racing Point) 0 6
Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 0 2
Kevin Magnussen (Haas) 0 1
Nicholas Latifi (Williams) 0 0
George Russell (Williams) 0 0
Romain Grosjean (Haas) 0 0

F1 GP Toscana 2020, Mugello: Sebastian Vettel (Ferrari) in lotta con la Haas di Romain Grosjean

LENTA IN QUALIFICA Va persino peggio se prendiamo un altro elemento in esame, ovvero le qualifiche. Non c'è più da tre gare il famigerato ''party mode'', che ha aiutato la Mercedes a conquistare pole su pole negli anni passati e all'inizio di questa stagione, ma la situazione non sembra essere cambiata più di tanto: sono praticamente sempre le stesse cinque le scuderie qualificate alla Q3 dal Belgio alla Russia: Mercedes e Red Bull, sempre presenti con entrambi i piloti, Renault, Racing Point e McLaren, con 7 slot su 8. I restanti tre slot se li è presi due volte Gasly con l'Alpha Tauri e una sola volta Charles Leclerc, che è riuscito a scattare dalla quinta posizione con la Ferrari sulla pista del Mugello. Di seguito la situazione delle ultime quattro gare in una tabella.

RIEPILOGO QUALIFICHE ULTIME QUATTRO GARE (Spa, Monza, Mugello, Sochi)

Team Piloti in Q3 Eliminazioni in Q2 Eliminazioni in Q1
Mercedes  8    
Red Bull 8    
Renault 7 1  
McLaren 7 1  
Racing Point 7 1  
Alpha Tauri 2 5 1
Ferrari 1 6 1
Alfa Romeo 0 2 6
Haas 0 2 6
Williams 0 2 6

 


TAGS: ferrari formula 1 sebastian vettel scuderia ferrari Charles Leclerc f1 2020