INVASORE AUTORIZZATO Il podio del GP Messico è stato senz'altro spettacolare, con l'ingresso di Lewis Hamilton e della sua Mercedes W10 innalzati da un palco mobile, le immagini dei piloti sui maxischermi e il megaparty con dj set di Tiesto tenutosi subito dopo davanti al numerosissimo pubblico presente all'autodromo Hermanos Rodriguez. Meno riuscita è stata la presenza di Mario Achi, un personaggio a metà strada tra il più celebre The Stig e un locale musicista Mariachi che ha più che altro infastidito Sebastian Vettel durante le celebrazioni.

SEB INFASTIDITO Il pilota della Ferrari non ha nascosto il suo scarso entusiasmo verso questo invasore autorizzato, tanto che le immagini riprese con il selfie stick di cui era munito sono finite anche nelle immagini tv trasmesse dalla regia internazionale: "Non mi è piaciuto quando il ragazzo dei selfie ha cercato di entrare nelle foto con noi, quindi l'ho allontanato. Non mi piacciono i selfie, comunque". ha dichiarato Vettel nella conferenza post GP.

TROFEI NOIOSI Ma non è stato solo Mario Achi a suscitare scarso entusiasmo nel quattro volte campione del mondo. Vettel ha preso di mira anche i trofei brandizzati dallo sponsor della gara Heineken, già nel mirino in passato quando ai piloti venne consegnata una grossa stella rossa, simbolo dell'azienda olandese di birra: "Penso che sia un peccato, si organizza una gara così grandiosa, hanno messo così tanto impegno e poi ci sono questi... trofei che sembrano noiosi. Voglio dire, c'è scritto Heineken ovunque. Perciò, consegnate qualcosa di bello, come si faceva quando la F1 gareggiava qui, prima che ci tornassimo".

F1, GP Messico 2019: Lewis Hamilton (Mercedes) sul podio con il trofeo

NOSTALGIA DEL PASSATO Anche in Ungheria, al termine della gara conclusa al terzo posto nello scorso mese di agosto, Vettel aveva parlato dei trofei, criticando quelli brandizzati dagli sponsor spesso consegnati sul podio dei gran premi: "Ci tengo. Penso che per me facciano parte delle tradizioni e quando guardo al passato, alle vecchie foto, vedo i piloti di allora sollevare i trofei dei diversi paesi. Se alla domenica abbiamo i trofei dello sponsor della gara, questo mi sembra davvero noioso. Nemmeno lo capisco, hai cartelloni pubblicitari ovunque, perché hai bisogno che i trofei dicano di nuovo la stessa cosa?".


TAGS: ferrari trofei formula 1 vettel f1 Hamilton GP messico selfie stick heineken bottas f1 2019 Mario Achi