Autore:
Antonio Albertini

INSULTO A CARO PREZZO È costata caro a Gunther Steiner la frase "se non avessimo uno stupido stewart idiota saremmo ottavi... sapete chi è lo stewart, lo conoscete. È sempre lo stesso, semplicemente non diventa più intelligente" pronunciata via radio a Kevin Magnussen al termine del GP Russia. Il team principal della Haas era furioso per i 5 secondi di penalità inflitti al suo pilota, reo di aver tagliato la pista in curva 2 del circuito di Sochi, e che gli avevano fatto perdere una posizione. La FIA ha infatti deciso di multarlo di 7.500 dollari.

DANNO MORALE Steiner questa mattina è stato convocato a Suzuka dalla FIA per essere ascoltato a riguardo. In ballo, la possibile violazione di ben due articoli del Regolamento Sportivo Internazionale. La Federazione ha poi emesso un comunicato in cui ha spiegato la sanzione: "Si è pentito della sua scelta di parole usate in quel momento. Non intendeva che le sue parole riflettessero sfavorevolmente sugli ufficiali FIA dell'evento e del campionato. Tuttavia, la comunicazione radio trasmessa in quel momento è un insulto agli Steward dell'evento e mette in discussione sia le abilità sia l'integrità di quegli Steward. Tali dichiarazioni danneggiano la reputazione del motorsport in generale, della FIA in particolare, e mettono in discussione la professionalità dei funzionari della FIA. Mentre qualsiasi critica fattuale alle decisioni del comitato degli Steward è sempre benvenuta nelle discussioni private, gli attacchi personali pubblici contro singoli funzionari sono totalmente inappropriati e non saranno accettati. La formulazione utilizzata dal Sig. Steiner ha causato un danno morale ai funzionari della FIA, ha pregiudicato gli interessi degli sport motoristici e pertanto deve essere considerata una violazione di due articoli del Codice sportivo internazionale".

STEINER ATTENZIONATO La FIA ha poi aggiunto che, poiché in passato non sono state emesse sanzioni nei confronti di Steiner per comportamenti simili, una multa di 7.500 dollari è considerata appropriata. In caso di future violazioni, però, la FIA potrebbe ricorrere a sanzioni più severe nei confronti della squadra e dei suoi membri.


TAGS: formula 1 fia multa sochi f1 gp russia haas f1 2019 Steiner