SCHUMI JR IN ROSSO Per ora è ancora una indiscrezione, riportata però dall'autorevole testata britannica Motorsport.com. Mick Schumacher non soltanto proverà la Alfa Romeo nei test in Bahrain, ma dovrebbe calarsi anche nell'abitacolo della Ferrari SF90, smuovendo montagne emotive non descrivibili a parole, soprattutto per i tifosi del Cavallino. Uno Schumacher in rosso, una suggestione che sembra a portata di mano, ancor più se questa notizia venisse confermata... ma guai a cadere nel romanticismo sconsiderato, la strada da fare è ancora lunghissima. Mick infatti, non ha ancora esordito in Formula 2 e sarebbe prematuro aggiungere quintali di pressione a quelli che già comporta essere il figlio del più vincente pilota della storia.

EMOZIONE Intanto però non è possibile non emozionarsi di fronte alla bella storia del giovane Mick, specialmente in seguito alle note vicende che hanno visto cinque anni fa protagonista suo padre Michael, gravemente infortunato dopo l'incidente sugli sci di Meribel. La carriera di Schumi Jr sta contribuendo a riportare ogni giorno di più il sereno sulla famiglia Schumacher, e una nuova pagina si potrebbe aggiungere nei due giorni di test sul circuito di Sakhir. Manca solo l'ufficialità, che a questo punto ci si aspetta arrivi presto.

MICK RADDOPPIA L'ufficialità già c'è, invece, circa la presenza di Mick Schumacher in pista ai test, visto che prima della Ferrari, la notizia era stata il suo impegno con la scuderia Alfa Romeo. Sul tracciato di Sakhir infatti, il 2 e 3 aprile andranno in scena i primi "in-season" test del Mondiale 2019, con tutti i team impegnati per due giorni ad apportare correttivi e proseguire il lavoro sulle loro monoposto in versione 2019. Il giovane pilota della Ferrari Driver Academy avrà così l'opportunità di mettersi al volante anche dell'Alfa Romeo Racing, raddoppiando il suo esordio al volante di una vettura di Formula 1 che avverrà a 20 anni appena compiuti (lo scorso 22 marzo).

WEEKEND SPECIALE Nel nome di papà Michael, il giovane Mick Schumacher potrà continuare a perseguire dunque il suo sogno, a un paio di giorni dal weekend che lo vedrà peraltro impegnato con il team Prema nella sua prima gara in FIA Formula 2. Mick è stato ingaggiato due mesi fa dalla Ferrari Driver Academy, grazie alla quale potrà dunque scendere in pista al volante della Alfa Romeo C38 e della Ferrari SF90, le due monoposto affidate rispettivamente alle cure di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, e di Sebastian Vettel e Charles Leclerc.


TAGS: alfa romeo formula 1 schumacher GP bahrain mick schumacher f1 2019 ferrari driver academy Schumi Jr FDA Alfa Romeo Racing Bahrain Test Bahrain 2019