DOPPIO OVER 400! Il campionato del mondo 2019 di Formula 1 si è chiuso con il record assoluto di punti portato a casa da Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes ha raccolto un bottino notevole, pari a 413 punti, più di chiunque altro nella storia, e si è tolto un primato che gli apparteneva... dall'anno scorso, quando vinse il quinto titolocon 408 punti. Eppure il britannico ha potuto stabilire questo record grazie a una serie di condizioni favorevoli: la lunghezza del mondiale (ben 21 GP), il sistema di punteggio (dei 25 punti a vittoria ne hanno giovato solo i piloti che hanno corso dal 2010 in poi) e, da quest'anno, il punto bonus per i giri veloci in gara. 

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Lewis Hamilton (Mercedes)

QUARTO MIGLIOR MONDIALE Tirando le somme, Lewis poteva contare su un bottino massimo di punti a disposizione di 26 a gara, che moltiplicato per i 21 eventi 2019 dà un totale massimo ottenibile di 546 punti. Chiudendo a quota 413 si può affermare abbia raccolto il 75,64% dei punti possibili totali, un dato che però ha eguali nella storia, e c'è chi ha fatto meglio... anche lo stesso Lewis e per ben 3 volte. I 408 punti raccolti nel 2018, per esempio, sono già migliori in proporzione, in quanto non includono i giri veloci (X quest'anno per Lewis) e sui 525 punti in palio ne rappresentano il 77,71%. Ma Lewis ha fatto ancora meglio: nel 2015, anno del suo mondiale più dominante, ha conquistato 381 punti in appena 19 gare, ovvero l'80,21%, mentre nel 2014 il suo punteggio 384 su 500 punti, ovvero il 76,80% è viziato dalla vittoria di Abu Dhabi che solo quell'anno in tutta la storia ha assegnato punteggi doppi (50 al vincitore, che fu per l'appunto Hamilton).

TERZO MIGLIOR C'è però chi ha fatto meglio del britannico, che compare comunque quattro volte nella top ten di sempre, ed è la coppia tedesco Schumacher-Vettel. Il mondiale più dominato di sempre è stato quello del 2002, con Michael Schumacher che con la Ferrari ha conquistato 144 punti sui 170 a disposizione, ovvero l'84,71%. Sul podio virtuale due volte Sebastian Vettel, che con la Red Bull ha conquistato i mondiali 2013 e 2011 dominando. Poi ancora Schumi, con il titolo 2004, mentre in quinta posizione c'è la leggenda Jim Clark su Lotus, con i 73 punti su 90 fatti nel 1963. Nella top ten c'è spazio anche per Fernando Alonso, che nel 2006 vinse il titolo su Renault con il 74,4% di punti.

F1 2014, Sebastian Vettel (Red Bull) e Fernando Alonso (Ferrari)

FUORI I SECONDI Di seguito la tabella di tutti i piloti che hanno conquistato più del 70% di punti nella storia del mondiale. Ogni dato riguarda un campionato del mondo vinto tranne due. In primis Alain Prost che nel 1988 raccolse l'equivalente di 105 punti, ossia quasi il 73% del totale, solo che in quegli anni si contavano solo alcuni risultati sul totale, per cui per il gioco degli scarti giunse secondo dietro a Senna che vinse il Mondiale con 90 punti validi contro gli 87 del francese. E poi ancora Lewis Hamilton, che quando perse il mondiale contro Rosberg nel 2016, fu secondo a soli 5 punti dal compagno, con anche quell'anno oltre il 72% di punti raccolti sul totale.

Tutti i punteggi migliori nella storia della Formula 1

Anno Pilota Costruttore Punti Gare PT Max % sul totale
2002 M. Schumacher Ferrari 144 17 170 84,71%
2013 S. Vettel Red Bull 397 19 475 83,58%
2011 S. Vettel Red Bull 392 19 475 82,53%
2004 M. Schumacher Ferrari 148 18 180 82,22%
1963 J. Clark Lotus 73 10 90 81,11%
2015 L. Hamilton Mercedes 381 19 475 80,21%
2018 L. Hamilton Mercedes 408 21 525 77,71%
2014 L. Hamilton Mercedes 384 19 500 76,80%
2019 L. Hamilton Mercedes 413 21 546 75,64%
2006 F. Alonso Renault 134 18 180 74,44%
1952 A. Ascari Ferrari 53,5 8 72 74,31%
2016 N. Rosberg Mercedes 385 21 525 73,33%
1988 A. Prost McLaren 105 16 144 72,92%
2017 L. Hamilton Mercedes 363 20 500 72,60%
2016 L. Hamilton Mercedes 380 21 525 72,38%
2001 M. Schumacher Ferrari 123 17 170 72,35%
1954 J. M. Fangio Maserati/Mercedes 57,14 9 81 70,54%
2005 F. Alonso Renault 133 19 190 70,00%

TAGS: mercedes formula 1 lewis hamilton record punti